Biondi Santi Tenuta Greppo Brunello di Montalcino 2009 DOCG

Biondi Santi Tenuta Greppo Brunello di Montalcino 2011 Brunello di Montalcino Riserva DOCG

0.75 l
Biondi Santi Biondi Santi Tenuta Greppo Brunello di Montalcino 2011 Brunello di Montalcino Riserva DOCG Rosso
Gambero Rosso: Tre bicchieri
A.I.S.: Quattro viti
Bibenda: Cinque grappoli
Parker: 92 punti
Wine Spectator: 93 punti

Disponibile

In enoteca: 410,00 €

su Vino.it: 339,00 €

Il Brunello di Montalcino Riserva di Biondi Santi è un rosso maestoso e di straordinaria eleganza e complessità
Questo Brunello viene prodotta dai vigneti del "Greppo", di Sangiovese, di età superiore ai 25 anni.
Questo Sangiovese grosso affina per 3 anni in botti di rovere di Slavonia e poi per almeno un altro anno in bottiglia.
Vino rosso toscano potente e complesso caratterizzato da aromi speziati e note di tabacco; ricco con tannini ed acidità in perfetto equilibrio.
La caratteristica fondamentale del Brunello Riserva del Greppo Biondi Santi è la longevità con un potenziale di invecchiamento di oltre 40 anni.
Premiato con il massimo dei punteggi da tutte le guide questo Brunello è ottimo in abbinamento a carni rosse
Da stappare con lungo anticipo, almeno 8 ore prima di servire.
Abbinamenti: arrosti, selvaggina, formaggi stagionati
SPEDIZIONE IN 5 GIORNI
Potresti provare anche:
La Serena Gemini 2004 Brunello di Montalcino DOCG

In enoteca: 90,00 €

su Vino.it: 65,00 €

Tenuta di Sesta Brunello di Montalcino 2012 Brunello di Montalcino DOCG

In enoteca: 36,00 €

su Vino.it: 34,50 €

Fanti  Brunello Vallocchio  2013 Brunello di Montalcino DOCG

In enoteca: 45,00 €

su Vino.it: 39,00 €

Scheda del vino
Regione

Toscana

Vitigno principale Sangiovese
Uvaggio Sangiovese 100%
Alcol (%) 13
L'azienda

Ferruccio Biondi Santi è stato il primo a selezionare il Sangiovese Grosso e ottenendone un vino potente, ma con un colore delicato ed elegante: il Brunello. Il suo impegno continuò con Tancredi, che fece conoscere questo vino nel mondo, e soprattutto con Franco Biondi-Santi, anche lui enologo. «Il mio Sangiovese deve restare con la propria neutralità, che è il suo terroir, e non arricchirsi della tostatura e della vaniglia del legno nuovo» questa la filosofia di Franco Biondi-Santi, in controtendenza rispetto ai Brunelli di stile moderno: un salto indietro di ottanta anni, ma proprio quel ritroso è come la carica della catapulta: fa volare il Brunello oltre, tanto che si può scomodare anche Dante e il suo “non ragioniam di lor, ma guarda e passa”.

Abbinamenti Arrosti, selvaggina, formaggi stagionati
Occasione Barbeque, Degustazione tra esperti
Dai un'occhiata anche a

 

Scrivi la tua recensione

Ogni cliente registrato può scrivere una recensione. Accedi o registrati