G.D.Vajra Moscato d’Asti 2017 Moscato d’Asti DOCG

G.D. Vajra Moscato d’Asti 2018 Moscato d'Asti DOCG

0.75 l
G.D. Vajra G.D. Vajra Moscato d’Asti 2018 Moscato d'Asti DOCG Spumante https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-g-d-vajra-moscato-d-asti-2017-moscato-d-asti-docg_1.jpg

Disponibile

In enoteca: 15,00 €

su Vino.it: 13,90 €

Il Moscato d'Asti di GD Vajra nasce da tre vigne stupende: Riforno e San Donato in Comune di Mango, Moncucco a Santo Stefano Belbo.
Leggero e profumato, fresco e di una dolcezza non stucchevole, presenta mineralità e note sapide che permettono di sperimentare nuovi abbinamenti, o di goderlo da solo.
Aromi di frutti a polpa gialla: albicocca, pesca, frutti esotici. Poi fiore di sambuco, pera e salvia. Delicate e persistenti bollicine, che rinfrescano e puliscono il palato. L’equilibrio tra dolcezza e freschezza continua in un lungo e cremoso finale, sorprendentemente sapido.
Cosi lo descrive Milena Vaira: Il Moscato fa parte della tradizione enogastronomica del Piemonte. Nel nostro lavoro ricerchiamo la purezza, preserviamo la naturale vivacità e desideriamo che possa accompagnare sempre i momenti più festosi della nostra vita e di quella dei nostri amici.
Da abbinare a dolci al cucchiaio e pasticceria secca
Servire a 8°C
Abbinamenti: pasticceria secca, dolci al cucchiaio

Scheda del vino G.D. Vajra Moscato d’Asti 2018

Regione

Piemonte

Vitigno principale Moscato
Uvaggio 100% Moscato
Alcol (%) 5.5
L’azienda Vergne, frazione più elevata del comune di Barolo, con i suoi vigneti che arrivano sino a 350 – 400 metri, dove il Nebbiolo, ma anche il Dolcetto e la Barbera, conosce una maturazione più tardiva rispetto alle uve provenienti dagli altri terroir e cru del paese, ha sempre espresso nel tempo Barolo con caratteristiche speciali. Vini dai profumi particolarmente freschi, dotati di un’acidità ben presente ma calibrata, e di un frutto succoso sempre vivo, che trovano nella finezza aromatica il loro elemen- to distintivo. Esaltare questa peculiarità e consentirle, in ogni vino prodotto, di esprimersi appieno, è il desiderio di Milena e Aldo Vaira, che dai primi anni Settanta, lavorando sui vigneti del padre di Aldo, Giuseppe Domenico, e ampliando via via la superficie vitata, portandola sino a 40 ettari, di cui 10 a Nebbiolo da Barolo, dislocati in posizioni strategiche come Bricco delle Viole, Fossati, La Volta, Coste di Vergne, sono riusciti a “costrui- re” uno stile aziendale, un modo di lavorare, in vigna ed in cantina, assolutamente personale improntato all’eleganza. Vignaioli appassionati e attenti, ma soprattutto persone che vivono il loro mestiere di produttori di vino in maniera discreta, hanno voluto che i loro Barolo “Bricco delle Viole”, la Barbera Superiore, il nuovo nato Barolo “Albe” (cuvée delle uve dei loro diversi vigne- ti), il Dolcetto Coste&Fossati, la Barbera d’Alba, ma anche i vini più “coraggiosi” che hanno creato interpretando il terroir di Vergne, la Freisa Kyè, ferma e affinata in legno, ed il Langhe Bianco, nato come omaggio al principe dei vitigni nobili a bacca bianca, il Riesling Renano, nascessero in un ambiente particolarmente accogliente, caldo e illuminato con la costruzione della nuova cantina.
Tappo Vite
Abbinamenti pasticceria secca, dolci al cucchiaio
Occasione A lume di candela, Festeggiamo!, Happy Hour, Notte Rosa