Ruffino Rosatello Prima cuvée - Vino da Tavola

Ruffino Rosatello Prima cuvée Vino da Tavola

0.75 l
Ruffino Ruffino Rosatello Prima cuvée Vino da Tavola Rosé

Esaurito

In enoteca: 7,90 €

su Vino.it: 6,90 €

Rosatello è senza dubbio il rosé italiano più conosciuto. Un mito degli anni ’60, quando Ruffino ebbe l’idea, allora ritenuta folle, di introdurre questo vino che esprimeva i profumi fragranti di un bianco con il corpo di un rosso giovane. Fu un grande successo e la bottiglia a goccia di Rosatello è tutt’oggi per molti un piacevole ricordo. Oggi Ruffino ha deciso di reintrodurre Rosatello rinnovando lo stile senza però rinnegare lo spirito ruggente dell’originale. Rosatello prima cuvée, il momento intrigante di Ruffino, un tocco retrò ed accattivante conferito dall’elegante bottiglia a clave che accoglie un vino fresco e morbido, fragrante e dolce, giovane e ricercato.
Abbinamenti: aperitivo, antipasti, salumi, formaggi freschi, primi a base pesce
Ruffino
Scheda del vino
Vitigno principale Sangiovese
Uvaggio No
Alcol (%) 12.00
L'azienda

1877, nel borgo di Pontassieve, alle porte di Firenze, due gentiluomini fondano la casa vinicola Ruffino. I loro nomi sono Ilario e Leopoldo Ruffino, il loro sogno creare il “vino ideale”. 1913, Ruffino è acquisita dalla famiglia Folonari che ne preserva l’anima toscana portando una mentalità più organizzata e moderna. A Pontassieve viene inaugurata la linea ferroviaria e i giornali dell’epoca raccontano di un brindisi a base di Chianti Ruffino del 1878. 1945, la storia di Ruffino si interseca a quella d’Italia. Durante la Seconda Guerra Mondiale le cantine di Pontassieve vengono scambiate per la vicina stazione e distrutte dai bombardamenti. Gli anni ’50 e ’60 sono un periodo difficile in Italia, con la ricostruzione prima e lo sfaldamento del sistema mezzadrile poi. In questi anni Ruffino è un simbolo della Dolce Vita in Italia e all’estero, dove i suoi vini raggiungono oltre 100 Paesi e allietano le tavole di Charles De Gaulle, Re Gustavo di Svezia e della Regina Elisabetta. 1984, il Chianti diventa una DOCG e, quasi come un segno del destino, è una bottiglia di Chianti Ruffino a portare la prima fascetta, la numero AAA00000001. Gli anni ’90 sono un momento di splendore per i vini toscani e anche per Ruffino che ne è buon emblema. Il grandioso Colorino di Santedame dà vita al Romitorio e nasce Modus, destinato negli anni a venire a rappresentare meravigliosamente la categoria dei Supertuscan. Oggi, a più di 135 anni dalla sua fondazione e oltre 85 dalla prima annata di Riserva Ducale, Ruffino continua ad esprimere attraverso ogni bottiglia prodotta La Storia e la tradizione della Toscana.

Abbinamenti Aperitivo, antipasti, salumi, formaggi freschi, primi a base pesce
Occasione Festeggiamo!
Recensioni (2)
Leggero e simpatico!
Qualità
Rapporto qualità/prezzo
Prezzo
Il Rosatello è un vino leggero, simpatico, piacevole da condividere senza dover preoccuparsi troppo di tecniche di servizio o abbinamenti. Semplice e schietto! Recensito da Sara di Vino.it (pubblicato il 11/02/2015)
PERFETTO X L'ESTATE
Qualità
Rapporto qualità/prezzo
Prezzo
HO STAPPATO QUESTA BOTTIGLIA COME APERITIVO QUESTO FINE SETTIMANA ED È PIACIUTA A TUTTE LE MIE AMICHE. FRESCO CON UNA NOTA FRUTTATA IDEALE PRIMA DI CENA Recensito da LUCA (pubblicato il 30/07/2014)
Scrivi la tua recensione

Ogni cliente registrato può scrivere una recensione. Accedi o registrati