Capezzana

Capezzana

A Carmignano la vite si coltivava già in epoca preromana, circa 3000 anni fa.

L'esistenza della tenuta di Capezzana, con i suoi vigneti e oliveti, è documentata dal 804. Dopo diversi cambi di proprietà, negli anni '20 Alessandro Contini Bonacossi acquistò la proprietà di Capezzana, e la ampliò comprando anche due fattorie confinanti: il Poggetto e Trefiano.

L'azienda ha una superficie di 670 ettari, di cui 104 sono coltivati a vigneto, e 140 a oliveto. Nel 2013 l'azienda ha intrapreso il processo di conversione all'agricoltura biologica e nel 2015 ha iniziato la procedura per i certificati BIO (BIOAGRICERT).

A Capezzana tutto è fatto con un obiettivo: continuare ad essere vignaioli nel rispetto della terra.

2 vini

per pagina

  • Gambero Rosso: Due bicchieri rossi
    Bibenda: Quattro grappoli
    1 Recensione(i)
    Un vino di ampiezza straordinaria, che sfida il tempo con una capacità di invecchiamento sorprendente. Un rapporto qualità prezzo senza pari per l'ennesima prova dei risultati eccellenti che può dare il Sangiovese unito al Cabernet Sauvignon. Affinato per oltre un anno in tonneaux e in bottiglia per circa 12 mesi, il Villa di Capezzana è il vino simbolo dell'azienda (la famiglia ha bottiglie del 1925) che ha segnato la storia della DOCG Carmignano. Premiato con il prestigioso Merano Wine Award nel 2016, questo vino è da provare senza esitazioni! Vai al vino...
    Abbinamenti: arrosto di maiale alle prugne, cinghiale in umido, pappardelle al sugo di lepre, tortelli al ragù, pici toscani al sugo di anatra, pecorino stagionato e di grotta

    In enoteca: 20,00 €

    su Vino.it: 18,50 €

  • Questo vino nasce nel 1979 dall’idea di Ugo e Vittorio Contini Bonacossi di produrre a Carmignano un vino con un uvaggio bordolese, dai vigneti accanto al torrente Furba e nel 1998 è stato arricchito dal Syrah.
    Il Ghiaie della Furba affascina per il colore rosso rubino molto intenso, quasi impenetrabile, ed è pronto a svelarvi a poco a poco la sua anima fruttata, morbida, ampia. Un vino non facile da dimenticare, che annata dopo annata raccoglie i consensi di tutte le guide nazionali e internazionali. Vai al vino...
    Abbinamenti: filetto di cervo, petto d'anatra ai frutti rossi, pasta con ragù di cinghiale, tortelli di carne, filetto al pepe verde

    In enoteca: 32,00 €

    su Vino.it: 28,50 €

2 vini

per pagina