Germania

Germania

La Germania è famosa per i migliori Riesling, vini bianchi minerali dalla longevità e dalle caratteristiche uniche, cercati dagli appassionati di tutto il mondo, dal Giappone al Regno Unito, dagli Stati Uniti all’Unione Europea.

I vini della Germania, a differenza del Riesling italico infatti sono più strutturati e complessi, e nel caso di Grosses Gewächs (la cui qualità è paragonabile ai vini dell'Alsazia nati da sélection de grains nobles cioè acini attaccati da muffa nobile), in cui talvolta è ancora presente un lieve residuo zuccherino e la cui longevità può raggiungere quella dei vini rossi da invecchiamento fino ad arrivare anche a 20 anni. La zona più nobile per i vini bianchi della Germania è la Mosella dove le vigne crescono su un suolo di roccia d’ardesia grigia e rossa, che assorbe il calore dei raggi riflessi dalle acque del fiume e ne regola le temperature durante la notte. Inoltre, costringe le radici delle viti a cercare il proprio nutrimento in profondità dando ai vini una forte e caratteristica nota minerale. Qui si producono vini dal carattere più minerale e fresco, con particolari note di pietra focaia, quelli che più si prestano all'invecchiamento, con un interprete sopra tutti: J.J. Prüm.

Non distante, abbiamo la Nahe dove il vino prodotto ha un colore giallo paglierino e un equilibrio perfetto tra mineralità e profilo aromatico molto complesso che a tratti ricorda la Mosella, a tratti la Renania, ed è diventato famoso negli anni recenti grazie ad alcuni fra i migliori produttori tedeschi, come Emrich Schönleber.

Più a Sud abbiamo la regione della Land Rheinland Pfalz, dove il clima è più mite rende i vini più morbidi. In questa zona infatti, protetta dai monti Vosgi e dalla foresta, grazie al clima particolarmente temperato le uve raggiungono la maturazione perfetta! Questa è la zona più ampia come ettari di vigneto per quanto riguarda il vino tedesco, e in questa regione nascono vini più cremosi e strutturati, quelli che stuzzicano il naso con profumi golosi e con particolari note di frutti esotici, ideali per chi si avvicina per la prima volta al mondo dei Riesling e perfetti anche in abbinamento alle carni bianche, dal pollo arrosto al coniglio alla cacciatora, come quelli di Philipp Kuhn.

Infine non possiamo dimenticare il Riesling del Reno, altrettanto famoso e prestigioso.

Nella Rheingau infatti, i vigneti esposti a sud nella valle del Reno sono l'ideale per la maturazione delle uve, e il suo suolo ricco di minerali (tra cui scisti grigie e quarzi) regala vini eleganti e potenti allo stesso tempo, che migliorano con l'affinamento in cantina e sanno farsi amare al primo sorso, come quelli di Künstler, che è considerato dagli esperti del settore il miglior produttore di tutta la regione.

La Rheinhessen, invece, terra di Riesling e Müller Thurgau, sta avendo negli ultimi dieci anni una vera rinascita, grazie a giovani produttori che dopo aver fatto esperienza nelle principali zone vitivinicole del mondo, da Bordeaux al Piemonte, sono tornati sulle sponde del fiume Reno per occuparsi delle aziende di famiglia portandole verso una viticoltura di tipo biologico.

I vini di questa zona sono particolarmente freschi e fruttati, ecco perché risultano perfetti anche in abbinamento con i piatti di pesce più gustosi, dai risotti alla pescatora ai gamberi grigliati. Unica eccezione: il Groebe Kirchspiel Riesling GG 2012, un grande Riesling da invecchiamento, considerato il miglior Grosses Gewächs di tutta la regione.

9 vini

per pagina

9 vini

per pagina