Alberto Oggero Roero Bianco 2018 Roero Arneis DOCG

Alberto Oggero Roero Bianco 2018 Roero Arneis DOCG

0.75 l
Alberto Oggero Alberto Oggero Roero Bianco 2018 Roero Arneis DOCG Bianco https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-alberto-oggero-roero-bianco-2018-roero-arneis-docg.jpg

Disponibile

In enoteca: 20,00 €

su Vino.it: 16,90 €

L’Arneis è figlio delle colline del Roero, si fa riferimento a questo nome già in documenti che risalgono al ‘400 come “renexij” e “ornesio”. La cultura popolare piemontese definisce con il nome Arneis un individuo estroverso e un po’ ribelle, originale e simpatico e il vino che ne deriva è proprio così: fresco e beverino, perfetto per la cucina di ogni giorno!
Il Roero di Alberto Oggero è fresco e sapido, fantastico in abbinamento a primi piatti a base pesce.
Da servire a 10°C.
Abbinamenti: antipasti, primi a base pesce, pesce, formaggi freschi, verdure, torte salate
Potresti provare anche:
Schola Sarmenti Fiano 2019 Salento IGT

In enoteca: 13,00 €

su Vino.it: 11,50 €

Manenti Cerasuolo di Vittoria 2017 Cerasuolo di Vittoria DOCG

In enoteca: 22,00 €

su Vino.it: 17,60 €

Maison Vevey Albert Blanc De Morgex et de La Salle  2018 Valle d'Aosta DOC

In enoteca: 30,00 €

su Vino.it: 24,50 €

Scheda del vino Alberto Oggero Roero Bianco 2018

Regione

Piemonte

Vitigno principale Arneis
Uvaggio Arneis 100%
Alcol (%) 12.50
Contiene solfiti
Imbottigliato da Az. Agr. Alberto Oggero - Santo Stefano Roero - Italia
L’azienda Per il giovane Alberto Oggero la priorità, fin da quando ha deciso di fare nella vita il viticoltore, è sempre stata quella di produrre vino nel modo più territoriale possibile recuperando vecchi vigneti e vinificando nella cantina che apparteneva a suo nonno Sandro. Cresciuto nel cortile che oggi è diventata la sua casa ha visto fare per tanti anni dalla sua famiglia quello che è diventata la sua passione ed il suo lavoro e portandolo avanti con una precisa filosofia, “legare” il territorio alla bevibilità dei suoi vini! Nei 5 ettari di vigneti, che vanno dai 25 agli 80 anni di età, gli unici vitigni coltivati sono gli autoctoni Arneis e Nebbiolo, i terreni della zona del Roero sono di origine alluvionale con forte presenza di sabbie marine, sabbie, e quindi fossili, che contribuiscono ad apportare ai vini forte mineralità e sapidità. La famiglia lo aiuta a portare avanti il suo progetto che definisce difficile ma fortemente stimolante e gratificante.
Tappo Sughero
Abbinamenti antipasti, primi a base pesce, pesce, formaggi freschi, verdure, torte salate
Occasione Rito quotidiano