Berlucchi 61 Franciacorta Satèn Franciacorta DOCG

Berlucchi 61 Franciacorta Satèn Franciacorta DOCG

0.75 l
Berlucchi Berlucchi 61 Franciacorta Satèn Franciacorta DOCG Spumante https://vino.it/media/catalog/product/1/2/122.jpg
Gambero Rosso: Due bicchieri
Bibenda: Quattro grappoli

Disponibile

In enoteca: 25,00 €

su Vino.it: 19,90 €

Questo Franciacorta 100% Chardonnay spicca nel bicchiere per il colore brillante, è intrigante per i profumi di fiori e frutta gialla tropicale e stuzzicante grazie a numerose eleganti bollicine. Un ospite elegante per festeggiare con stile!
Da provare con prosciutto crudo di Sauris, Parma o San Daniele e formaggi non troppo stagionati
Abbinamenti: aperitivo, antipasti, salumi, formaggi freschi
Berlucchi
Potresti provare anche:
Contadi Castaldi Brut Franciacorta DOCG

In enoteca: 24,90 €

su Vino.it: 20,90 €

Le Quattro Terre brut Franciacorta DOCG

In enoteca: 23,00 €

su Vino.it: 19,90 €

Franca Contea mia Dusàt dosaggio zero 2017 Franciacorta DOCG

In enoteca: 30,00 €

su Vino.it: 24,90 €

Cabochon Brut Rosé Riserva  2008 Franciacorta DOCG

In enoteca: 150,00 €

su Vino.it: 129,00 €

Scheda del vino Berlucchi 61 Franciacorta Satèn

Regione Lombardia
Vitigno principale Chardonnay
Alcol (%) 12.5
Contiene solfiti
Prodotto da Guido Berlucchi & C. S.p.A., 25040 Corte Franca, Italia
L’azienda

Ci sono domande capaci di cambiare il destino di persone e di luoghi. “E se facessimo uno spumante alla maniera dei francesi?” è stata una di quelle che nel 1955 il giovane e vulcanico enotecnico Franco Ziliani rivolse a Guido Berlucchi.

Berlucchi cercava un consulente capace di migliorare il suo Pinot del Castello e trovò invece il partner per un’avventura di gusto che avrebbe modificato il destino della Franciacorta. Guido Berlucchi è la storia del Franciacorta. Nelle sue seicentesche cantine nacque il primo metodo classico del territorio: era il 1961 e quel vino si chiamava Pinot di Franciacorta, prodotto in soli 3000 esemplari. Il Pinot di Franciacorta divenne poi negli anni successivi Cuvée Imperiale e nacquero i Cellarius Millesimati.

La cantina storica è scavata a dieci metri sotto il livello del suolo e stupisce e affascina, oggi come ieri, il suo visitatore. Si tratta di una grande volta fatta realizzare alla fine del Seicento dagli antenati di Guido Berlucchi, che vi maturavano i loro vini fermi. Il vigneto Berlucchi, in completa conversione all’agricoltura biologica, copre oltre cinquecento ettari di territorio tra proprietà e conferimento. La vigna di proprietà è stata completamente reimpiantata dalla fine degli anni Novanta.

Oggi, l’alta densità di ceppi per ettaro, la potatura a cordone speronato, l’inerbimento mirato e il diradamento pre vendemmiale permettono di ottenere pochi grappoli di grande qualità: un’ottima premessa per un grande Franciacorta. Oggi la casa di Borgonato, fondata da Guido Berlucchi, Franco Ziliani e Giorgio Lanciani è leader della zona Franciacorta e con la stessa passione e lo stesso entusiasmo degli inizi produce e commercializza in tutto il mondo vini di altissima qualità.

Tappo Sughero
Wine Hunter Award Red
Abbinamenti Aperitivo, antipasti, salumi, formaggi freschi
Occasione Festeggiamo!