Croci San Bartolomeo 2008 Colli Piacentini DOC

Croci San Bartolomeo 2008 Colli Piacentini DOC

0.75 l
Croci Croci San Bartolomeo 2008 Colli Piacentini DOC Rosso

Esaurito

In enoteca: 19,00 €

su Vino.it: 16,90 €

Questo nobile vino nasce dalla sapiente unione di Barbera e Bonarda e prende il nome da monte San Bartolomeo, l’antica denominazione di Monterosso. Affinato per 26 mesi di cui 18 in legno questo Gutturnio è intenso ed elegante con tannini dolci. Un magistrale esempio di Gutturnio non filtrato di altissimo livello.
Abbinamenti: bollito misto, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Dettagli
Questo nobile vino prende il nome da monte San Bartolomeo, l’antica denominazione di Monterosso. Il nome Gutturnio deriva da un boccale in argento "Gutturnium" ritrovato sulle sabbie del Po nel 1878. Il Gutturnium in uso negli antichi romani veniva riempito di vino e a turno, i commensali, finita la cena, bevevano il sorso dell'amicizia e dell'ultimo commiato. I veri piacentini oggi lo bevono ancora usando non il bicchiere, ma rigorosamente lo scodellino bianco da osteria. Si presenta di colore rubino carico. Al naso tende ad aprirsi lentamente e si presenta intenso. In bocca ha una buona struttura, tannini dolci e persistenti e una buona acidità tipica del Gutturnio. E' un vino piacevole, di buona bevibilità. Va servito a 18°C avendo cura di far decantare prima di degustare, si accompagna magnificamente agli arrosti, alla cacciagione e ai formaggi forti.
Scheda del vino
Vitigno principale Barbera 60%
Uvaggio Bonarda 40%
Alcol (%) 14.5
L'azienda

La passione per la terra viene tramandata di generazione in generazione nella famiglia Croci. Salendo lungo la Val d’Arda, sulle prime colline piacentine, proprio di fronte al paese di origine medioevale di Castell’Arquato, si trova la Tenuta Vitivinicola Croci. Circondati da un bellissimo panorama, il giovane titolare Massimiliano assieme a suo padre Ermanno gestiscono l’azienda di famiglia fondata nel 1935 da Giuseppe Croci, da tre generazioni quindi la famiglia Croci è impegnata a coltivare questi terreni rispettando con amore la natura. L’azienda sorge sul colle di Monterosso nella Val d’Arda, a 250 Metri di altitudine e sovrasta la pianura piacentina. La posizione favorita dai raggi solari e le caratteristiche del terreno, lambito milioni di anni fa dal mare, permettono di ottenere caratteristici vini. Gli ettari sono una decina, tutti gli allevamenti sono a guyot alla piacentina, in vigna viene praticato l’inerbimento, i trattamenti vengono fatti senza utilizzare sostanze tossiche e di sintesi, diserbanti e concimi chimici, per rispettare il territorio, la vite e i suoi cicli naturali e per produrre vini genuini. La vendemmia è effettuata a mano; il tempo tra la vendemmia e la pressatura è minimo, l’uva viene riposta in piccole casse e successivamente lavorata in modo artigianale per mantenere inalterate tutte le caratteristiche e le proprietà dell’uva. Massimiliano fin dal suo ingresso in azienda ha indirizzato la produzione verso vini di alta qualità, pur mantenendo tutta la tipicità dei vini piacentini, consapevole della necessità di orientarsi sempre più al mercato; quindi, la piena soddisfazione dei clienti, la valorizzazione e il rispetto del territorio sono al centro degli obbiettivi della azienda ed è per questo che si impegna nella continua ricerca facendo piccole prove di microvinificazioni, cercando nuovi metodi di vinificazione e affinamento delle uve locali per poter dare vini genuini, rintracciabili ed eccellenti; sia giovani, di facile e pronta beva sia maturi e più complessi.
Abbinamenti Bollito misto, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Occasione Serata tra amici
Scrivi la tua recensione

Ogni cliente registrato può scrivere una recensione. Accedi o registrati