Franz Haas Pinot Nero 2017 Alto Adige DOC

Franz Haas Pinot Nero 2017 Alto Adige DOC

0.75 l
Franz Haas Franz Haas Pinot Nero 2017 Alto Adige DOC Rosso https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-franz-haas-pinot-nero-2016-alto-adige-doc_1.jpg
A.I.S.: Tre viti +

Questo vino è esaurito ma abbiamo altri 600 vini per te. Clicca qui

In enoteca: 28,00 €

su Vino.it: 25,90 €

Le viti del Pinot Nero della cantina Franz Haas sono collocate ad altitudini variabili tra 350 e 900 metri su terreni molto eterogenei
Incredibilmente sensibile alle malattie, il Pinot Nero sopporta poco i trattamenti ed è certamente tra le uve più difficile da coltivare.
Il suo grappolo, che risulta compatto e fisso, ricorda quasi una pigna ed i suoi acini hanno la buccia particolarmente sottile.

Il Pinot Nero Franz Haas matura per un anno in barrique e dopo l’imbottigliamento affina ulteriormente per qualche mese in bottiglia.
Pinot Nero fresco e vivace grazie a tannini eleganti che lo rendono aromatico e rotondo.
Da servire a 16-18°C
Abbinamenti: carni bianche, piatti di mare in rosso
Potresti provare anche:
Vigneti Massa Derthona Costa del Vento 2016 V.d.T.

In enoteca: 45,00 €

su Vino.it: 41,90 €

Scheda del vino Franz Haas Pinot Nero 2017

Regione

Trentino Alto Adige

Vitigno principale Pinot Nero
Uvaggio Pinot Nero 100%
Alcol (%) 13.5
Contiene solfiti
Imbottigliato da Franz Haas srl - Montagna – Bolzano - Italia
L’azienda La cantina di Franz Haas vinifica uve di proprietà fin dal 1880, anno nella quale sono state gettate le basi dell’attuale azienda che viene tramandata da sette generazioni. Oggi lavora uve di 50 ettari, di cui 28 di proprietà mentre i restanti sono di piccoli viticoltori con vigneti in microzone particolarmente vocate. I vigneti sono tutti nei comuni di Montagna ed Egna, sul fianco della montagna del Cilson, e si trovano ad altitudini tra i 240 e gli 850 metri s.l.m.; i terreni sono di varie formazioni, dalla sabbia porfidica, all’argilla fino a terreni ad alto contenuto di calcare. Tra gli anni 1982 e 1986 ebbe inizio un radicale cambiamento nei vigneti: iniziarono a creare nuovi vigneti con densità da 6.000 fino a 12.500 viti per ettaro e selezionando piante a bassissime rese. Già le prime vendemmie di questi vigneti hanno incoraggiato a continuare su questa strada perché i risultati qualitativi e di longevità dei vini erano e sono di gran lunga superiori alle aspettative.
Tappo Vite
Abbinamenti carni bianche, piatti di mare in rosso
Occasione Degustazione tra esperti, My way, Pic Nic Gourmet, Serata tra amici