Feudi di San Gregorio Primitivo 2015 Primitivo di Manduria DOC

Gianfranco Fino SE' 2016 Primitivo di Manduria DOC

0.75 l
Gianfranco Fino Gianfranco Fino SE' 2016 Primitivo di Manduria DOC Rosso https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-granfranco-fino-se-2016-primitivo-di-manduria-doc.jpg

Disponibile

In enoteca: 39,90 €

su Vino.it: 33,90 €

Il SE' di Gianfranco Fino è l'ultimo vino nato da questa cantina straordinaria pugliese.
Prodotto da vigneti più giovani questo Primitivo di Manduria affina per circa 9 mesi in barriques di rovere francese.
Rosso moderno,armonico e di incredibile freschezza, si abbina perfettamente a primi a base di carne e carni in umido
Abbinamenti: pasta al ragu, carni in umido

Scheda del vino Gianfranco Fino SE' 2016

Regione

Puglia

Vitigno principale Primitivo
Uvaggio Primitivo 100%
Alcol (%) 15.5
L’azienda L’azienda nasce nel 2004 con l’acquisto di un piccolo vigneto in agro di Manduria di ha 1, 30. Oggi l’azienda possiede circa 14,5 ha di superficie aziendale. Fin da subito, la mission aziendale è stata produrre vini da vigne vecchie da 50 a 90 anni, allevate ad alberello pugliese, di grande personalità e con una forte identità territoriale. L’Es, primitivo di Manduria Doc, si fa subito notare da giornalisti enogastronomici e bloggers appassionati … divide la critica, l’Es, si ama o si odia. Dall’annata 2004 in poi, Gianfranco Fino ottiene i più importanti riconoscimenti nazionali, portando finanche in Puglia nel 2010 il titolo di Viticoltore dell’anno del Gambero Rosso, premio che nel Centro – Sud Italia non è mai arrivato prima, ( altri vincitori Josko Gravner, Elio Altare, Romano Dal Forno, Marinella Camerani). Le guide enogastronomiche concordemente, buy an essay conferiscono alla Gianfranco Fino Viticoltore il titolo di miglior azienda di Puglia, con grande lustro per la regione e per il territorio di Manduria in particolare. Es 2008 è stato selezionato anche per il G8 dei Capi di Stato svolto all’Aquila ed è stato il vino scelto in abbinamento con i formaggi, per il banchetto privato della Regina Margherita II di Danimarca per i suoi 70 anni.

Salita la collina verso Sorbo Serpico, ci si addentra in un mondo magico, tra luoghi d’acqua inaspettati, giardini di spezie e roseti in fiore. La sorpresa più grande è però all’interno della cantina: la lunga bottaia che ospita i vini rossi. Al progetto della cantina hanno partecipato professionisti di livello mondiale: l'architetto giapponese Hikaru Mori ha avuto il difficile compito di dare unità architettonica alle strutture preesistenti, sviluppatesi nel tempo. Massimo e Lella Vignelli, simboli del design italiano nel mondo e “autori” delle etichette dell’azienda, hanno disegnato gli arredi e gli interni.

Tappo Sughero
Abbinamenti pasta al ragu, carni in umido
Occasione Barbeque, Degustazione tra esperti, Serata tra amici