Poggio Scalette Il Carbonaione 2012 Alta Valle della Greve IGT

Poggio Scalette Il Carbonaione 2012 Alta Valle della Greve IGT

0.75 l
Poggio Scalette Poggio Scalette Il Carbonaione 2012 Alta Valle della Greve IGT Rosso
A.I.S.: Quattro viti
Parker: 94 punti
Wine Spectator: 92 punti
Clicca qui per essere avvisato quando sarà di nuovo disponibile

Esaurito

In enoteca: 40,00 €

su Vino.it: 35,90 €

Vittorio Fiore è il creatore di questo straordinario vino e personaggio che con la propria opera pionieristica ha contribuito a far conoscere i vini italiani nel mondo. Il Carbonaione è un vino che in pochi anni è diventato uno dei riferimenti quando si parla di Sangiovese in purezza. Ottenuto da vigne di 90 anni, che con il tempo hanno subito un diradamento naturale graduale dei grappoli, e affinato per 14 mesi in tonneaux da 350 litri il Carbonaione è un vino potente ed elegante. Un vino a dir poco prodigioso, se si pensa che è uno dei pochissimi Sangiovese che si possono bere giovanissimi e allo stesso modo riescono a invecchiare per decine d’anni con la classe di chi può permetterselo.
Abbinamenti: carni arrostite o grigliate di bovino, agnello e selvaggina
Potresti provare anche:
Tua Rita Redigaffi 2012 Toscana IGT

In enoteca: 249,00 €

su Vino.it: 229,00 €

Dettagli
E’ il vino pensato e voluto da Vittorio Fiore dopo lunghi anni di studio e di esperienze, che nasce da un binomio di straordinario valore: il Sangiovese e le vigne di Ruffoli. Il risultato di questo binomio - le uve che si raccolgono dalla vigna del Carbonaione - viene poi elaborato con passione e particolare cura da Vittorio e dal figlio Jurij, fino ad ottenerne un vino di grande potenza ed eleganza, capace di esprimere in tutta la sua ricchezza il terroir nel quale nasce. Al palato è morbido come velluto e splendidamente equilibrato, pronto per una lunga evoluzione negli anni.

Scheda del vino Poggio Scalette Il Carbonaione 2012

Regione No
Vitigno principale Sangiovese
Uvaggio No
Alcol (%) 13
L'azienda l PODERE POGGIO SCALETTE diventa una azienda vitivinicola autonoma nel 1991, quando Vittorio Fiore e sua moglie Adriana Assjè di Marcorà acquistano sulla collina di Ruffoli, nel Comune di Greve in Chianti (Firenze), nel cuore della zona di produzione del Chianti Classico, alcuni appezzamenti di terreno ed un fabbricato rurale provenienti da una divisione ereditaria e cessione di vari beni immobili, fra cui case coloniche, terreni a vigneto, oliveto, pascolo e boschivi, pressoché abbandonati ormai da anni, dopo la morte del vecchio proprietario. Viene così a costituirsi, inizialmente, una prima entità aziendale, alla quale, nel 1996, si aggiunge un altro corpo, in seguito all’acquisto della proprietà adiacente, dotata di funzionale cantina ed ampi fabbricati, portando così, complessivamente, la superficie aziendale ad un totale di circa 40 ettari, così suddivisi: • vigneto ha 15,00 • uliveto ha 10,00 • seminativo ha 2,00 • bosco ha 5,00 • fabbricati ed aree incolte ha 8,00 Ad occuparsi direttamente della conduzione aziendale sono la moglie Adriana Assjè di Marcorà ed il figlio Jurij (diplomato Technicien Superieur en Viticolture et Oenologie a Beaune - Borgogna), con la supervisione ad ogni attività aziendale da parte di Vittorio Fiore.
Abbinamenti carni arrostite o grigliate di bovino, agnello e selvaggina.
Occasione Degustazione tra esperti
Dai un'occhiata anche a

 

Scrivi la tua recensione

Ogni cliente registrato può scrivere una recensione. Accedi o registrati