San Fereolo Il Provinciale 2009 Langhe Nebbiolo DOC

San Fereolo Il Provinciale 2009 Langhe DOC

0.75 l
San Fereolo San Fereolo Il Provinciale 2009 Langhe DOC Rosso

Esaurito

19,90 €
Tutta l'esperienza dell'azienda biodinamica San Fereolo in questo vino che rappresenta l’idea tradizionale del Nebbiolo. Vinificato come un Barolo, alla ricerca non di un Nebbiolo fruttato e moderno, ma di un vino più austero che esprima tutta la vena tannica del vitigno. Il risultato, grazie anche al sapiente affinamento in botte grande, è un vino potente, maschio, adatto anche ad un lungo invecchiamento e ad abbinamenti di una certa importanza, con selvaggina da pelo, carne rossa e formaggi di lunga stagionatura o affinati in grotta.
Abbinamenti: selvaggina, carne rossa, arrosti
Dettagli
Un’idea assolutamente tradizionale del Nebbiolo, vinificato con un riposo di otto mesi sulle fecce fini tenute in sospensione grazie a dei batonnage in frequenza decrescente e poi affinato in legno di rovere di Slavonia grande. Viene imbottigliato senza chiarifica né filtrazione, per cui la presenza di un residuo in fondo alla bottiglia è del tutto normale e segno di naturalità del vino.
Scheda del vino
Vitigno principale Nebbiolo
Uvaggio No
Alcol (%) 14.5
L'azienda San Fereolo è un gioco di incastro espresso nei vini, di tanti appezzamenti sparsi nel territorio di Dogliani. Le vigne sono state acquisite da Nicoletta Bocca passo dopo passo a partire dal 1992, anno di nascita di questa cantina. A volte appartenevano a qualcuno troppo anziano per poter lavorare ancora, tutte sono state scelte comunque per la forza e il carattere che avrebbero impresso ai vini, per la storia di chi le aveva lavorate e che lasciava memoria di sé nel luogo, come le radici della vite la lasciano nel terreno. Una paziente raccolta di tasselli sparpagliati sulla destra del fiume Rea, tra Dogliani e Monforte d’Alba, che oggi sono diventati un’azienda di 12 ettari capace di produrre circa 45mila bottiglie. Situata nel sud del Piemonte, a un passo dalla Langa del Barolo, il territorio di Dogliani è rimasta una terra più selvaggia, fatta ancora di boschi, noccioli e semenzai. Un paesaggio variegato dominato dalla cerchia delle alpi e dalle sue brezze fresche, ideali per un vitigno esigente come il dolcetto.
Abbinamenti selvaggina, carne rossa, arrosti
Occasione Serata tra amici
Scrivi la tua recensione

Ogni cliente registrato può scrivere una recensione. Accedi o registrati