Vino.it entra nella grande famiglia di Vino.com. Registrati subito e ricevi 10€ sul tuo primo acquisto

SCOPRI DI PIÙ
-30%

Tenuta Campo di Sasso Insoglio del Cinghiale 2018 Toscana IGT

Tenuta Campo di Sasso Insoglio del Cinghiale 2018 Toscana IGT

0.75 l
Tenuta Campo di Sasso Tenuta Campo di Sasso Insoglio del Cinghiale 2018 Toscana IGT Rosso https://vino.it/media/catalog/product/1/3/138_1.jpg

Questo vino è esaurito ma abbiamo altri 600 vini per te. Clicca qui

In enoteca: 22,50 €

su Vino.it: 15,75 €

L'Insoglio del Cinghiale è Il vino più importante della Tenuta Campo di Sasso di proprietà di Ludovico Antinori che si avvale della consulenza di Michel Rolland per la produzione di questo vino.
Nato nel 2003, falsa estate calda, rappresenta il vino più importante della Tenuta Campo di Sasso.
Questo rosso toscana dal rapporto qualità prezzo eccezionale é composta per il 32% da Syrah e la restante parte è un blend di Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot.
L'Insoglio del Cinghiale matura per soli 6 mesi in barrique di primo e secondo passaggio per lasciare spazio al frutto più che alle spezie del legno comunque presenti ma in maniera molto discreta.
Questo vino di ampi profumi fruttati e di liquirizia ha tannini soffici che fanno si che al palato sia piacevolmente fruttato e fresco, morbido e avvolgente.
Vino rosso ideale per piatti di selvaggina, come il cinghiale locale selvatico (da cui prende il nome), fagiano arrosto o stufati di selvaggina.
Da servire a 16-18°C.
Abbinamenti: primi a base carne, carne rossa

Scheda del vino Tenuta Campo di Sasso Insoglio del Cinghiale 2018

Regione

Toscana

Vitigno principale 32% Syrah
Uvaggio Cabernet, Merlot, Petit Verdot
Alcol (%) 14
Contiene solfiti
Imbottigliato da T.D.B. Srl - Bibbona - Italia
L’azienda Campo di Sasso è costituita da tre diversi appezzamenti di vigneti, situati ad ovest della strada che unisce Bibbona a Bolgheri nel punto più basso, il che significa che la terra è più sabbiosa ed il clima è più caldo durante i mesi estivi. Queste condizioni sono ideali per la coltivazione di Syrah, che rappresenta il 34% della miscela di Insoglio del Cinghiale. Lodovico Antinori ha iniziato la nuova esperienza dopo la vendita della sua celebre tenuta di Bolgheri " Tenuta dell'Ornellaia". Lodovico, imparato a conoscere questo pezzo di terra da Dante Scanavino, suo allora General Manager di Ornellaia. Lodovico intervistati la terra e fu colpito dalle somiglianze tra questo territorio e quella di Masseto. Ma oltre a questo, ciò che Lodovico riconosciuto qui sono stati altri elementi nel suolo che immediatamente lo hanno ispirato a piantare Cabernet Franc. Egli "scommessa" che questo vitigno sarebbe prosperare in questo terroir. Inoltre, il panorama della proprietà è stato mozzafiato, con vista verso il mare Tirreno fino alla Corsica.
Tappo Sughero
Abbinamenti Primi a base carne, carne rossa
Occasione Business lunch