Contadi Castaldi Franciacorta DOCG Brut

1701 Brut Franciacorta DOCG

0.75 l
1701 1701 Brut Franciacorta DOCG Spumante
Gambero Rosso: Un bicchiere

Disponibile

In enoteca: 25,40 €

su Vino.it: 20,90 €

Maturato per 30 mesi sui lieviti questo Franciacorta biodinamico nasce dall'unione perfetta tra l'equilibrio dello Chardonnay e il carattere e la forza ancestrale del Pinot Nero.
Scordatevi i sentori "strani" di vini biodinamici mal riusciti: il 1701 Brut Franciacorta DOCG è pieno, ampio, equilibrato grazie a una spiccata acidità, e unisce alla mineralità croccanti note di frutta fresca. Davvero una bella scoperta.


30 mesi di affinamento sui lieviti, data di sboccatura indicata in etichetta e solo 40000 bottiglie prodotte!


L'abbinamento perfetto? Provalo con i porcini fritti.
Abbinamenti: crostacei e molluschi, antipasti, primi a base pesce, pesce, fritture, porcini fritti
Potresti provare anche:
Arcari e Danesi Extra Brut millesimato 2011 Franciacorta DOCG

In enoteca: 42,00 €

su Vino.it: 33,50 €

Letrari Dosaggio zero  Talento  2013 Trento DOC
1 Recensione(i)

In enoteca: 28,00 €

su Vino.it: 24,00 €

Letrari Brut Rosé Talento  2011 Trento DOC

In enoteca: 28,00 €

su Vino.it: 21,50 €

Scheda del vino 1701 Brut

Regione Lombardia
Vitigno principale Chardonnay
Uvaggio Chardonnay 85%, Pinot Nero 15%
Alcol (%) 12.5
L'azienda

1701 Franciacorta

1701

Situata sulla cima della collina Santa Giulia, nel cuore della Franciacorta, questa azienda di undici ettari lavora secondo i principi della biodinamica e segue rigorosamente il proprio manifesto. Federico Stefini e sua sorella Silvia, con i loro collaboratori, curano e concimano le vigne esclusivamente con prodotti derivati dall'agricoltura biodinamica, secondo i principi steineriani.

Anche in cantina la valorizzazione delle uve ha il primo posto, con la pressatura soffice che consente di ottenerne il nettare, la fermentazione grazie a lieviti autoctoni e in fase di seconda fermentazione, l'uso prevalente del mosto della vendemmia come liqueur de tirage. Il remuage durante il riposo sui lieviti è fatto a mano, come vuole la tradizione. Sono i fratelli federico e Silvia Stefania a fondare formalmente e guidare oggi il progetto e la cantina 1701. Insieme ai loro collaboratori si prendono cura deglinundici ettari di una delle più antiche proprietà vitivinicole della zona, trecento anni di storia e uno straordinario vigneto di quattro ettari cintato da mura del XI secolo.

Per quanto riguarda il Franciacorta in generale cinque sono le tipologie esistenti:

Franciacorta: Chardonnay e/o Pinot Nero, è permesso l'uso del Pinot Bianco fino ad un massimo del 50%, l’Erbamat è consentito nella misura massima del 10%

Franciacorta Satèn: Chardonnay e Pinot Bianco fino a un massimo del 50%.

Franciacorta Rosé: Pinot Nero (minimo 35%), Chardonnay, Pinot Bianco (massimo 50%), Erbamat (massimo 10%)

Franciacorta Millesimato: il vino deve provenire da un unica annata.

Franciacorta Riserva: Cinque anni di affinamento sui lieviti
Abbinamenti Crostacei e molluschi, antipasti, primi a base pesce, pesce, fritture, porcini fritti
Occasione Festeggiamo!
Dai un'occhiata anche a
Scrivi la tua recensione

Ogni cliente registrato può scrivere una recensione. Accedi o registrati