1701: franciacorta biodinamico

1701: franciacorta biodinamico

Ce lo avete richiesto in tanti, ed è finalmente tornato Franciacorta biodinamico 1701, il vostro franciacorta bio preferito premiato dal Gambero Rosso.

Il suo segreto? È nascosto nelle vigne recintate dalle mura del XI secolo, trattate solo con preparati naturali, e in cantina, dove la rifermentazione nasce grazie al mosto delle uve e il vino viene affinato sui lieviti autoctoni fino a 30 mesi.

Scoprite di più su questa cantina della Franciacorta e provate i loro vini a prezzo speciale con la selezione Speciale Franciacorta Biodinamico!

Ci dispiace, questi vini sono esauriti. Vuoi che ti avvisiamo quando torneranno disponibili? Scrivici a servizio.clienti@vino.it

Cantina 1701: filosofia e produzione

Questa cantina, fondata da Silvia e Federico Stefini, è stata la prima cantina di tutta la franciacorta ad essere certificata biodinamica.

Fare vino in modo biodinamico per Silvia e Federico è molto più di un’attività, è una vera e propria filosofia di vita.

Ogni grappolo di uve Chardonnay e Pinot Noir nasce secondo i dettami dell’agricoltura biodinamica, con concimi di sola origine naturale e senza utilizzare nessuna sostanza chimica. In questa azienda agricola della Franciacorta il vino è lavorato secondo il metodo classico, e la seconda fermentazione è fatta grazie al mosto dell’uva stessa.

Il riposo sui lieviti (più lungo rispetto al disciplinare del Franciacorta DOCG) regala a questi vini un gusto pieno e ampio bilanciato perfettamente tra freschezza e morbidezza.

I Franciacorta di questa cantina sono stati premiati dal Gambero Rosso e sono tra i vini biodinamici più interessanti di tutta la denominazione.


Franciacorta 1701: caratteristiche e abbinamenti

I Franciacorta 1701, grazie al lungo riposo sui lieviti, sono eleganti e versatili negli abbinamenti, ma scopriamoli meglio!

Il più classico dei vini di 1701 è senza dubbio il 1701 Brut Franciacorta DOCG, da Chardonnay e Pinot Noir, che ha un gusto secco e un’eleganza unica. Questo spumante di grande livello è perfetto come aperitivo e con lasagne con ragù bianco, antipasti, piatti di pesce. Questo Franciacorta Brut si rivela interessante anche con le fritture.

C’è poi il Franciacorta 1701 Saten, un blanc de blanc a base di solo Chardonnay su cui non abbiamo potuto astenerci dallo scrivere una recensione. La sua morbidezza e il suo gusto delicato e avvolgente ci hanno conquistato. Questo spumante è ideale con i piatti con besciamella e con i piatti autunnali a base di zucca.

Abbiamo infine il 1701 rosé che nasce da puro Pinot Nero vinificato sulle bucce e da un lungo riposo sui lieviti. Questo franciacorta rosé di gran classe è immancabile in un aperitivo sofisticato.