Capezzana Trebbiano 2016 Toscana IGT

Capezzana Trebbiano 2016 Toscana IGT

0.75 l
Capezzana Capezzana Trebbiano 2016 Toscana IGT Bianco https://vino.it/media/catalog/product/t/r/trebbiano_2_1_1_1_1.jpg
A.I.S.: Tre viti

Disponibile

In enoteca: 23,00 €

su Vino.it: 17,90 €

In una regione vocata per i vini rossi, in cui i vini bianchi sono creati per un consumo giovane, fatta eccezione per la sola Vernaccia di San Gimignano, ecco il frutto di una scelta coraggiosa: un vino Trebbiano Igt in purezza che sfida il tempo e che invita all'invecchiamento, regalando un'ampiezza di profumi e una complessità straordinarie. Nato dalle stesse uve della famiglia dei trebbiani (come il Trebbiano Romagnolo, il Trebbiano Toscano e il Trebbiano di Soave) questo vino bianco bio della cantina Capezzana è così seducente perché è il frutto di una selezione accuratissima delle uve di Trebbiano Giallo, con una raccolta tardiva delle uve. Il Capezzana Trebbiano Igt ha un colore giallo dorato, e profumi complessi e intensi che ricordano il finocchietto selvatico e le erbe aromatiche, e un gusto ampio al palato, per un vino bianco adatto in abbinamento a crostacei e piatti complessi di pesce o di carne bianca. Grandi soddisfazioni anche con i formaggi di media stagionatura con miele o mostarde.
Stupefacente!

Abbinamenti: carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, aragosta
Capezzana

Scheda del vino Capezzana Trebbiano 2016

Regione Toscana
Vitigno principale Trebbiano
Uvaggio No
Alcol (%) 13.5
L’azienda

Capezzana

Capezzana

A Carmignano la vite si coltivava già in epoca preromana, circa 3000 anni fa.

L'esistenza della tenuta di Capezzana, con i suoi vigneti e oliveti, è documentata dal 804 D.C. è infatti tra le più antiche aziende vinicole toscane produttrice di Vino nel Carmignano. Dopo diversi cambi di proprietà, negli anni '20 Alessandro Contini Bonacossi acquistò la proprietà di Capezzana, e la ampliò comprando anche due fattorie confinanti: il Poggetto e Trefiano.

L'azienda ha una superficie di 670 ettari, di cui 104 sono coltivati a vigneto, e 140 a oliveto. Nel 2013 l'azienda ha intrapreso il processo di conversione all'agricoltura biologica e nel 2015 ha iniziato la procedura per i certificati BIO (BIOAGRICERT) diventando così una delle prime aziende produttrici di Carmignano DOCG bio.

A Capezzana tutto è fatto con un obiettivo: continuare ad essere vignaioli nel rispetto della terra e continuare a produrre vini toscani docg, doc e igt.

E nel rispetto della terra e delle antiche tradizioni gli uomini e le donne della Cantina Capezzana coltivano i vitigni come il sangiovese, canaiolo nero, chardonnay, cabernet sauvignon, merlot del Ghiaie della Furba, syrah che danno origine a grandi vini toscani come il Villa di Capezzana Carmignano D.O.C.G., vino rappresentativo del territorio e vino storico dell'azienda dato che la famiglia ha bottiglie dall'annata 1925, il Barco Reale D.O.C. (considerato un po’ come il fratello più giovane del Villa) o il Sessanta I.G.T. un'edizione limitata prodotta nel 2007, il Trefiano D.O.C.G., e il supertuscan Ghiaie della Furba I.G.T. o il Vin Ruspo D.O.C., vino rosato di Carmignano doc. A Capezzana però si producono anche vini bianchi, come un insolito e particolarissimo Trebbiano I.G.T. che rappresenta la novità e la scommessa dell'azienda e prodotto per la prima volta nel 2000. Da non dimenticare poi il Vin santo di Capezzana uno dei vini dolci più buoni al mondo.

Tappo Sughero
Abbinamenti Carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, aragosta
Occasione A lume di candela, Degustazione tra esperti, Pic Nic Gourmet, Un grande classico per non sbagliare