Capezzana Villa di Capezzana Magnum 2009 Carmignano DOCG

Capezzana Villa di Capezzana Magnum 2009 Carmignano DOCG

1.5 l
Capezzana Capezzana Villa di Capezzana Magnum 2009 Carmignano DOCG Rosso https://vino.it/media/catalog/product/2/2/225_1_1.jpg
Gambero Rosso: Due bicchieri
Bibenda: Quattro grappoli
Parker: 90 punti

Questo vino è esaurito ma abbiamo altri 600 vini per te. Clicca qui

36,90 €
Un vino di ampiezza straordinaria che sfida il tempo con una capacità di invecchiamento sorprendente. Un vino che negli anni ha segnato la storia della DOCG Carmignano. Un rapporto qualità prezzo senza pari per l'ennesima prova dei risultati eccellenti che può dare il Sangiovese unito al Cabernet Sauvignon. Da provare senza esitazioni!
Abbinamenti: carne rossa, primi a base carne
Dettagli
Rappresentativo del territorio del Carmignano, è il vino storico dell’azienda dato che la famiglia ha bottiglie dall’annata 1925. Questo Carmignano, che si affina per oltre un anno in tonneaux e in bottiglia per circa 12 mesi, negli anni ha segnato la storia della DOCG Carmignano.

Scheda del vino Capezzana Villa di Capezzana Magnum 2009

Regione

Toscana

Vitigno principale Sangiovese
Uvaggio Cabernet Sauvignon 20%
Alcol (%) 14
Contiene solfiti
Imbottigliato da Tenuta Capezzana, 59015 Carmignano, Italia
L’azienda

Capezzana

Capezzana

A Carmignano la vite si coltivava già in epoca preromana, circa 3000 anni fa.

L'esistenza della tenuta di Capezzana, con i suoi vigneti e oliveti, è documentata dal 804 D.C. è infatti tra le più antiche aziende vinicole toscane produttrice di Vino nel Carmignano. Dopo diversi cambi di proprietà, negli anni '20 Alessandro Contini Bonacossi acquistò la proprietà di Capezzana, e la ampliò comprando anche due fattorie confinanti: il Poggetto e Trefiano.

L'azienda ha una superficie di 670 ettari, di cui 104 sono coltivati a vigneto, e 140 a oliveto. Nel 2013 l'azienda ha intrapreso il processo di conversione all'agricoltura biologica e nel 2015 ha iniziato la procedura per i certificati BIO (BIOAGRICERT) diventando così una delle prime aziende produttrici di Carmignano DOCG bio.

A Capezzana tutto è fatto con un obiettivo: continuare ad essere vignaioli nel rispetto della terra e continuare a produrre vini toscani docg, doc e igt.

E nel rispetto della terra e delle antiche tradizioni gli uomini e le donne della Cantina Capezzana coltivano i vitigni come il sangiovese, canaiolo nero, chardonnay, cabernet sauvignon, merlot del Ghiaie della Furba, syrah che danno origine a grandi vini toscani come il Villa di Capezzana Carmignano D.O.C.G., vino rappresentativo del territorio e vino storico dell'azienda dato che la famiglia ha bottiglie dall'annata 1925, il Barco Reale D.O.C. (considerato un po’ come il fratello più giovane del Villa) o il Sessanta I.G.T. un'edizione limitata prodotta nel 2007, il Trefiano D.O.C.G., e il supertuscan Ghiaie della Furba I.G.T. o il Vin Ruspo D.O.C., vino rosato di Carmignano doc. A Capezzana però si producono anche vini bianchi, come un insolito e particolarissimo Trebbiano I.G.T. che rappresenta la novità e la scommessa dell'azienda e prodotto per la prima volta nel 2000. Da non dimenticare poi il Vin santo di Capezzana uno dei vini dolci più buoni al mondo.

Tappo Sughero
Abbinamenti Carne rossa, primi a base carne
Occasione Un grande classico per non sbagliare