-20%

Foradori Granato 2010

Foradori Granato 2015 Vigneti delle Dolomiti IGT

0.75 l
Foradori Foradori Granato 2015 Vigneti delle Dolomiti IGT Rosso https://vino.it/media/catalog/product/g/r/granato_foradori_4_1.jpg
Bibenda: Cinque grappoli

Questo vino è esaurito ma abbiamo altri 600 vini per te. Clicca qui

In enoteca: 55,00 €

su Vino.it: 44,00 €

Nomination per l'Oscar del Vino come miglior vino del miglior produttore


La cantina di Elisabetta Foradori produce sicuramente Il miglior Teroldego in Italia!
Vite e melograno hanno per provenienza origini comuni e si accompagnano spesso nel bacino del Mediterraneo. Il frutto del melograno possiede inoltre il fascino, la bellezza e l’intensità del frutto della vite. È a questo connubio ideale che si ispira il nome del “Granato”, ottenuto dalla selezione delle migliori uve di Teroldego rotaliano dei vigneti della piana rotaliana.
Prodotto da agricoltura biodinamica, pluripremiato e acclamato dalla stampa questo vino di colore rosso scuro affinato per 15 mesi in botte è pieno e intenso in bocca e per la sua struttura si presta anche all’invecchiamento.
L’abbinamento migliore per questo vino rosso si trova nei prodotti del territorio di montagna, dai formaggi di malga stagionati, agli stufati di cacciagione, ai piatti con i funghi fino alle zuppe di orzo e legumi dal sapore rustico e intenso. Un vino che può essere classificato tra i migliori vini di Elisabetta Foradori e i più rappresentativi della sua cantina e della sua filosofia. 95 punti da James Suckling. Ottimo!


Abbinamenti: carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Foradori
Potresti provare anche:
Bussola Vigneto Alto 2009 Amarone della Valpolicella DOC

In enoteca: 170,00 €

su Vino.it: 145,00 €

Scheda del vino Foradori Granato 2015

Regione

Trentino Alto Adige

Vitigno principale Teroldego
Uvaggio Teroldego 100%
Alcol (%) 13
L’azienda

Foradori

Foradori

La rivoluzione all'interno dell'azienda data dalla conversione all'agricoltura biologica prima a quella biodinamica poi ha portato ad una attenzione verso il dettaglio e a un ascolto dei ritmi e dei cicli della natura, con il risultato di vini naturali che preservano il carattere dell'uva.

Foradori è certificata Demeter e ICEA dal 2009 e le sue vigne di Teroldego si estendono nei suoli alluvionali del Campo Rotaliano, la Nosiola e il Manzoni Bianco sulle colline argilloso-calcaree di Cognola, per l’80% a Teroldego, per il 15% a Manzoni Bianco e per il 5% a Nosiola.

Seguendo l’agricoltura biologica, nelle vigne sono utilizzati solo concime naturale e metodi di difesa delle piante approvati dal metodo biodinamico e in cantina i vini sono ottenuti da fermentazioni spontanee, senza lieviti esterni, con il solo controllo della temperatura e con lunghe macerazioni sulle bucce fatte in otri di terracotta.

In questo modo Elisabetta Foradori è solo una custode dei suoi vini biologici, che sono l'espressione delle dolomiti trentine.

Tappo Sughero
Abbinamenti Carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Occasione Degustazione tra esperti