Foradori Teroldego Magnum 2014 Vigneti delle Dolomiti IGT

Foradori Teroldego Magnum 2014 Vigneti delle Dolomiti IGT

1.5 l
Foradori Foradori Teroldego Magnum 2014 Vigneti delle Dolomiti IGT Rosso https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-foradori-teroldego-magnum-2014-vigneti-delle-dolomiti-igt.jpg

Questo vino è esaurito ma abbiamo altri 600 vini per te. Clicca qui

In enoteca: 50,00 €

su Vino.it: 42,00 €

CONSEGNATA IN ASTUCCIO IN CARTONCINO
Questo grande Teroldego di Foradori nasce dalle selezioni delle migliori uve di veri e propri cru, microzone con terreni e microclima molto specifici alle quali i viticoltori hanno dato nomi diversi. Affinato per 12 mesi in botte di legno questo Teroldego è fruttato, morbido e intenso. La sua struttura e la sua complessità aromatica lo rendono adatto ad una degustazione tra amici che hanno in comune la passione per il vino.
Abbinamenti: carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Foradori
Dettagli
Il Teroldego Foradori è perfetto abbinato con tutte le pietanze rustiche e ricche di sapore tipiche della montagna, come polenta e spezzatino, polenta e salsiccia, formaggi stagionati e canederli allo speck!

Scheda del vino Foradori Teroldego Magnum 2014

Regione

Trentino Alto Adige

Vitigno principale Teroldego
Alcol (%) 12.5
Contiene solfiti
Imbottigliato da Azienda Agricola Foradori S.s - Mezzolombardo - Italia
L’azienda

Foradori

Foradori

La rivoluzione all'interno dell'azienda data dalla conversione all'agricoltura biologica prima a quella biodinamica poi ha portato ad una attenzione verso il dettaglio e a un ascolto dei ritmi e dei cicli della natura, con il risultato di vini naturali che preservano il carattere dell'uva.

Foradori è certificata Demeter e ICEA dal 2009 e le sue vigne di Teroldego si estendono nei suoli alluvionali del Campo Rotaliano, la Nosiola e il Manzoni Bianco sulle colline argilloso-calcaree di Cognola, per l’80% a Teroldego, per il 15% a Manzoni Bianco e per il 5% a Nosiola.

Seguendo l’agricoltura biologica, nelle vigne sono utilizzati solo concime naturale e metodi di difesa delle piante approvati dal metodo biodinamico e in cantina i vini sono ottenuti da fermentazioni spontanee, senza lieviti esterni, con il solo controllo della temperatura e con lunghe macerazioni sulle bucce fatte in otri di terracotta.

In questo modo Elisabetta Foradori è solo una custode dei suoi vini biologici, che sono l'espressione delle dolomiti trentine.

Tappo Sughero
Abbinamenti Carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Occasione Degustazione tra esperti