Foradori Teroldego Sgarzon 2016 Vigneti delle Dolomiti IGT

Foradori Teroldego Sgarzon 2016 Vigneti delle Dolomiti IGT

0.75 l
Foradori Foradori Teroldego Sgarzon 2016 Vigneti delle Dolomiti IGT Rosso https://vino.it/media/catalog/product/s/g/sgarzon_2.jpg
A.I.S.: Tre viti

Questo vino è esaurito ma abbiamo altri 600 vini per te. Clicca qui

In enoteca: 31,00 €

su Vino.it: 24,80 €

“Sgarzo” significa tralcio nel Campo Rotaliano: le viti che crescono nel vigneto Sgarzon sono particolarmente vitali e beneficiano del clima più fresco che caratterizza questo sito. Il carattere del Teroldego cambia, si arricchisce di un’inusuale freschezza. Gli otto mesi passati in anfora a contatto con le bucce conservano ed amplificano la diversità. Assieme al vigneto Morei, il Teroldego Sgarzon di Elisabetta Foradori esprime con forza la grande variabilità che questa varietà riesce ad esprimere.
Abbinamenti: carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Foradori

Scheda del vino Foradori Teroldego Sgarzon 2016

Regione

Trentino Alto Adige

Vitigno principale Teroldego
Alcol (%) 12.5
Contiene solfiti
Imbottigliato da Azienda Agricola Foradori S.s - Mezzolombardo - Italia
L’azienda

Foradori

Foradori

La rivoluzione all'interno dell'azienda data dalla conversione all'agricoltura biologica prima a quella biodinamica poi ha portato ad una attenzione verso il dettaglio e a un ascolto dei ritmi e dei cicli della natura, con il risultato di vini naturali che preservano il carattere dell'uva.

Foradori è certificata Demeter e ICEA dal 2009 e le sue vigne di Teroldego si estendono nei suoli alluvionali del Campo Rotaliano, la Nosiola e il Manzoni Bianco sulle colline argilloso-calcaree di Cognola, per l’80% a Teroldego, per il 15% a Manzoni Bianco e per il 5% a Nosiola.

Seguendo l’agricoltura biologica, nelle vigne sono utilizzati solo concime naturale e metodi di difesa delle piante approvati dal metodo biodinamico e in cantina i vini sono ottenuti da fermentazioni spontanee, senza lieviti esterni, con il solo controllo della temperatura e con lunghe macerazioni sulle bucce fatte in otri di terracotta.

In questo modo Elisabetta Foradori è solo una custode dei suoi vini biologici, che sono l'espressione delle dolomiti trentine.

Tappo Sughero
Abbinamenti Carne rossa, primi a base carne, formaggi stagionati, selvaggina
Occasione Degustazione tra esperti