zucca

zucca

Se amate il più autunnale degli ortaggi, questa guida sull’abbinamento vino zucca è perfetta per voi!

La polpa di zucca cotta ha una tendenza dolce molto marcata e questa è forse la caratteristica più importante per scegliere i migliori vini da abbinare alla zucca.

La dolcezza della zucca può essere equilibrata da spumanti Brut, come un ottimo Franciacorta biodinamico o un Trento Doc. Questo vale se si tratta di preparazioni a base di zucca “in purezza” come la vellutata, la zucca al forno o gli gnocchi conditi con burro e salvia. E a proposito di aperitivo, se volete stupire gli ospiti con un aperitivo stuzzicante, vi suggeriamo di preparare delle chips al forno e tostare i semi di zucca!

Possiamo decidere però di aggiungere alla bella vellutata morbida e dolce una nota acida con del formaggio caprino o con il frutto della passione. In questo caso la dolcezza è già equilibrata e possiamo permetterci di abbinare un vino bianco aromatico come lo Chardonnay. Stessa cosa per quanto riguarda l'abbinamento vino e risotto alla zucca.

Con i piatti più complessi, come la zucca marinata, o i tortelli (arricchiti con parmigiano reggiano e mostarda) l’abbinamento zucca e vino funziona in modo diverso. Questi piatti infatti richiedono un bianco speziato e intenso come un buon Gewürztraminer dell’Alto Adige.

Lo sappiamo: la zucca è un ortaggio versatile, con molte vitamine e poche calorie, perfetto per stare in forma anche d’inverno. Vi sembra triste la crema di zucca già cotta con il brodo vegetale? Sappiate che questo ortaggio con ingredienti come la salsiccia o il lardo si trasforma in un sughino invitante perfetto per un primo piatto gustoso. In questo caso potete scegliere un vino rosso non troppo tannico, come un buon Valpolicella Doc o un Lambrusco.

Questo ortaggio, con le sue diverse varietà dalla Marina di Chioggia alla lunga di Napoli, da quella mantovana a quella lunga di Albenga si presta a tantissime ricette diverse. È perfetta anche come contorno di pesci gustosi come il baccalà e il salmone, perché la sua dolcezza contrasta delicatamente la sapidità.

Può diventare l’ingrediente di una crostata golosa, magari arricchita da nocciole o amaretti, e in questo caso vi suggeriamo di abbinarlo a un passito diverso dal solito come il Montalto Riesling passito!

Cosa aspettate? Procuratevi il più autunnale degli ingredienti e abbinate il vino perfetto!


24 vini

per pagina

24 vini

per pagina