Campo di Sasso e Tenuta di Biserno

Campo di Sasso e Tenuta di Biserno

La tenuta Campo di Sasso e la Tenuta di Biserno sono nate dal genio e dall'intuizione di Lodovico Antinori, fratello di Piero Antinori e proprietario dell'Ornellaia (l’azienda italiana che ha saputo creare nell’immaginario collettivo del mondo del vino internazionale l’icona dello “chateau all’italiana”, in uno spazio di tempo brevissimo).

Lodovico si innamorò dei terreni di quella che oggi è Tenuta di Biserno già nel 1995, quando intuì che in questa zona in Alta Maremma a Nord di Bolgheri il terroir era unico per la coltivazione del Cabernet e del Merlot, e con la collaborazione del fratello e di Umberto Mannoni lanciò un ambizioso progetto: creare al di fuori di Bolgheri vini che possano essere riconoscibili tra tutti per eleganza e stile.

Un visionario talentuoso, tanto da essere tra i primi a scommettere al di fuori di Bolgheri sul Syrah, nel suo secondo progetto, la tenuta Campo di Sasso, costituita da tre diversi appezzamenti di vigneti situati ad ovest della strada che unisce Bibbona a Bolgheri. Qui la terra è più sabbiosa ed il clima è più caldo durante i mesi estivi, ecco perché le condizioni sono ideali per la coltivazione di Syrah, che rappresenta il 34% della miscela di Insoglio del Cinghiale.

Oggi, grazie alle sue aziende, Lodovico Antinori è considerato uno dei personaggi più di spicco nel panorama vinicolo italiano e i suoi vini sono l'espressione di un territorio famoso in tutto il mondo.

Scopri adesso il Biserno e il Pino di Biserno, o prova il gioiello di Campo di Sasso: l'Insoglio del Cinghiale.

3 vini

per pagina

  • L'Insoglio del Cinghiale é Il vino più importante della Tenuta Campo di Sasso di proprietà di Ludovico Antinori che si avvale della consulenza di Michel Rolland per la produzione di questo vino. Nato nel 2003, falsa estate calda, rappresenta il vino più importante della Tenuta Campo di Sasso. Questo rosso toscana dal rapporto qualità prezzo eccezionale é composta per il 32% da Syrah e la restante parte è un blend di Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot. L'Insoglio del Cinghiale matura per soli 6 mesi in barrique di primo e secondo passaggio per lasciare spazio al frutto più che alle spezie del legno comunque presenti ma in maniera molto discreta. Questo vino di ampi profumi fruttati e di liquirizia ha tannini soffici che fanno si che al palato sia piacevolmente fruttato e fresco, morbido e avvolgente. Vino rosso ideale per piatti di selvaggina, come il cinghiale locale selvatico (da cui prende il nome), fagiano arrosto o stufati di selvaggina. Da servire a 16-18°C. 92 punti da james Suckling. Vai al vino...
    Abbinamenti: primi a base carne, carne rossa

    In enoteca: 22,00 €

    su Vino.it: 19,90 €

  • NOVITÀ
    Tenuta Campo di Sasso Sof 2017 Toscana IGT
    Sof è il vino rosè della Tenuta Campo di Sasso, ideato e voluto da Sophia Antinori, la giovane figlia del Marchese Lodovico. Una bottiglia che non lascia indifferenti, sinuosa, aggraziata; un omaggio all’anfora provenzale esaltata in SOF dalla satinatura in polvere di vetro che la rende estremamente piacevole al tatto. Le atmosfere delle coste francesi quindi, unite al carattere di certi toscani: Syrah e Cabernet Franc coltivati a media altezza nelle vigne della tenuta Campo di Sasso. Semplice e raffinato nella presentazione, Sof è un vino di grande eleganza che ci ricorda la brezza marina, la franchezza aranciata di certi tramonti e l’intensità della terra dove coltiviamo le nostre uve Vai al vino...
    Abbinamenti: primi a base carne, carne rossa

    In enoteca: 35,00 €

    su Vino.it: 29,90 €

  • Il Pino di Biserno grazie alla sua complessità e ampiezza e ai suoi tannini è in grado di regalarvi emozioni con il tempo ed è adatto ad un invecchiamento importante. Maturato in barrique nuove per circa un anno. Complessi ed eleganti sono i suoi profumi, frutta a bacca rossa e spezie nobili, cuoio e tabacco su tutti. Al gusto non delude le aspettative di cavallo di razza qual è: concentrato, equilibrato, elegante e deciso. Vai al vino...
    Abbinamenti: primi a base carne, carne rossa

    In enoteca: 47,00 €

    su Vino.it: 36,50 €

3 vini

per pagina