Vino.it entra nella grande famiglia di Vino.com. Registrati subito e ricevi 10€ sul tuo primo acquisto

SCOPRI DI PIÙ

Campo di Sasso e Tenuta di Biserno: la sfida Antinori ai Bordeaux

Campo di Sasso e Tenuta di Biserno: la sfida Antinori ai Bordeaux

La tenuta Campo di Sasso e la Tenuta di Biserno sono nate dal genio e dall'intuizione di Lodovico Antinori, fratello di Piero Antinori e proprietario dell'Ornellaia (l’azienda italiana che ha saputo creare nell’immaginario collettivo del mondo del vino internazionale l’icona dello “chateau all’italiana”, in uno spazio di tempo brevissimo) e dal talento dell'enologo di alcuni dei più grandi Bordeaux al mondo Michel Rolland.

Lodovico si innamorò dei terreni di quella che oggi è Tenuta di Biserno già nel 1995, quando intuì che in questa zona in Alta Maremma a Nord di Bolgheri il terroir era unico per la coltivazione del Cabernet e del Merlot, e con la collaborazione del fratello e di Umberto Mannoni lanciò un ambizioso progetto: creare al di fuori di Bolgheri vini che possano essere riconoscibili tra tutti per eleganza e stile e che possano essere la risposta toscana ai blasonati Bordeaux.

Un visionario talentuoso, tanto da essere tra i primi a scommettere al di fuori di Bolgheri sul Syrah, nel suo secondo progetto, la tenuta Campo di Sasso, costituita da tre diversi appezzamenti di vigneti situati ad ovest della strada che unisce Bibbona a Bolgheri. Qui la terra è più sabbiosa ed il clima è più caldo durante i mesi estivi, ecco perché le condizioni sono ideali per la coltivazione di Syrah, che rappresenta il 34% della miscela di Insoglio del Cinghiale.

Oggi, grazie alle sue aziende, Lodovico Antinori è considerato uno dei personaggi più di spicco nel panorama vinicolo italiano e i suoi vini sono l'espressione di un territorio famoso in tutto il mondo, che ha fatto del blend bordolese un'eccellenza italiana, ma con uno stile tutto suo, immediatamente godibile, senza profumi che emergono solo in un secondo tempo e senza una struttura eccessiva.

Scopri adesso il Pino di Biserno o prova il gioiello di Campo di Sasso: l'Insoglio del Cinghiale. E per un brindisi del tutto originale, scegli il talento di Sofia, la figlia di Lodovico, con il suo delicato ed elegantissimo Sof.

Ci dispiace, questi vini sono esauriti. Vuoi che ti avvisiamo quando torneranno disponibili? Scrivici a servizio.clienti@vino.it