Col de' Salici Valdobbiadene: perfetto per l'autunno!

Col de' Salici Valdobbiadene: perfetto per l'autunno!

In autunno ci vogliono bollicine morbide e stuzzicanti, perfette con i piatti gustosi come la zucca e i funghi, come gli spumanti di Col de’ Salici!

Gli spumanti Col de Salici sono tutti millesimati! Il Prosecco Valdobbiadene Superiore DOCG, nasce dalle uve di Conegliano Valdobbiadene, che regalano un sapore fresco e armonico caratterizzato da aromi fruttati e floreali. Dalle note fresche e gradevolmente acidule è il Prosecco Extra Dry, mentre Il Prosecco Brut DOC, da Glera e una piccola parte di Pinot Grigio, si distingue per vitalità e freschezza. Nuovo e particolarissimo è il Rosè dei Salici, ottenuto dall’unione di Glera e Raboso del Piave, un vino fresco e armonico dai sentori di ribes nero con note piacevolmente acide.

Goditi il Prosecco Doc per un aperitivo con gli amici o una cena improvvisata, scegli Valdobbiadene Brut e il morbido Valdobbiadene Extra Dry per un aperitivo chic o rompi il ghiacchio con la tua metà con lo stuzzicante spumante Rosé.

7 vini

per pagina

7 vini

per pagina

Storia e filosofia produttiva dell'azienda Col de’ Salici

La storia della cantina Col de’ Salici comincia nel 1997 dal solido connubio e profondo legame sorto tra la famiglia Notari e la società Marchesi Antinori s.r.l.. La famiglia Notari comincia ad aprirsi al mondo del vino alla fine della seconda guerra mondiale quando Vannuccio Notari apre alla fine del 1945 nel centro di Firenze il suo negozio di rivendita di vino sfuso. Fu lui a trasmettere al figlio Giancarlo la passione e la curiosità per questo lavoro che presto si concretizzò trovando occupazione nelle Cantine Antinori.

Fu qui che Giancarlo apprese dal Marchese Piero Antinori quei segreti dell’arte della viticoltura che fecero della Toscana la regione più nobile e internazionalmente nota per la produzione di vino. La passione per il vino nella famiglia Notari si trasmette di generazione in generazione: Saverio, figlio di Giancarlo, conclude i suoi studi in enologia nel 1988 e nove anni dopo la famiglia, col preziosissimo e indispensabile, decide di fondare la Compagnia del Vino. La società ha come obbiettivo di produrre e distribuire vini di eccellenza, frutto di uno scambio tra la passione dei Notari e la raffinata e nobile esperienza degli Antinori.

La neonata Compagnia del vino da il via alla creazione di diversi marchi e in quello stesso anno, il 1997, nasce la cantina Col de’ Salici in cui la diretta direzione di Giancarlo Notari è rivolta alla esclusiva produzione di prosecco. La scelta fu pioneristica e coraggiosa in quanto il Prosecco in quegli anni non godeva ancora dell’enorme successo che oggi ha raggiunto. L’intuizione di Giancarlo fu quanto mai felice e, pago della sua formazione ed illustre esperienza, riesce a selezionare le uve di Glera inserite nella DOC del Prosecco e del DOCG Valdobbiadene.dando vita a bottiglie di Prosecco altissima qualità e grande eleganza.

Il Prosecco Col de’ Salici rappresentano il solido coraggio di una sfida che, se come qui è guidata da passione ed esperienza, raggiunge risultati eccellenti a prezzi decisamente competitivi.