Di Majo Norante: nati in Molise

Di Majo Norante: nati in Molise

Il Molise è una delle regioni vitivinicole più piccole e meno conosciute di tutta Italia, eppure proprio qui lavora Di Majo Norante, i cui vini sono famosi in tutto il mondo.

La cantina di Majo infatti è figlia di una storia vitivinicola antichissima che getta le sue radici nell’ arcaica sapienza della coltivazione della vite dei primi abitanti di questa regione, i Sanniti e dei suoi audaci conquistatori, i Romani. In nome di una storia così antica nasce la scelta di Luigi e poi di Alessio i Majo di far crescere vitigni autoctoni, convinti che i climi che nutrono le terre del Molise siano i migliori agenti in grado di nobilitare le uve meridionali. Così nel 1800 la famiglia di Majo scelse per iniziare questa avventura la Masseria che un tempo fu feudo dei Marchesi Norante di Santa Cristina che si erge solenne nelle terre di Campomarino a nord del Gargano.

Da allora è rimasta immutata la filosofia enologica di quesa cantina: coltivare e produrre secondo metodi tradizionali difendendo la qualità e tipicità delle caratteristiche dei vitigni che da sempre hanno abitato le terre del meridione.. Gli 85 ettari di vigneto che circondano Masseria di Majo Norante sono il risultato di una attentissima selezione di cloni di vitigni autoctoni compiuta secondo il pricipio della loro adattabilità al terreno del Gargano. La cantina così offre una generosa gamma di vini che vede per i bianchi la scelta di uve come la Falanghina, il Greco, l’Aglianico, per i vini rossi il Prugnolo e la Tintilia, per il passito il Moscato reale. Ed è proprio ai vitigni autoctoni del Molise che la cantina deve i suoi più importanti successi nazionali e internazionali, come l'Aglianico e come la Tintilia, salvata dall'estinzione e oggi premiata con Tre bicchieri dal Gambero Rosso.

Qualità e tradizione del terriotorio nella cantina Di Majo Norante si sposano con il pieno rispetto della natura al fine di ottenere un vino per moltissimi aspetti biologico. I vigneti infatti vengono curati seguendo le più innovative tecniche di vinificazione bio organica come l’uso di concimi organici e minerali, la lotta biologica ai parassiti, speciali sistemi di potatura che prevengono la diffusione di infezioni.

Così come allora, nelle cantine di Majo Morante scavate sotto la piazza principale di Castelmarino e nelle fondamenta del palazzo di famiglia, il passato è esaltato e protetto dal presente. Tradizione, innovazione e tecnologia si coordinano per il raggiungimento di un unico obbiettivo: la produzione di vini complessi, eleganti e coraggiosi a prezzi assolutamente competitivi.

5 vini

per pagina

5 vini

per pagina