Quartomoro: Sardegna vera

Quartomoro: Sardegna vera

La Sardegna è un piccolo continente, con una biodiversità unica in Europa e con vitigni autoctoni presenti solo sull'isola, che danno vini straordinari.

In quest'isola ci sono microaziende, come Quartomoro, nata da chi fin da piccolo ha respirato i profumi dei vini sardi, come Piero Cella, che ricorda ancora l’odore settembrino della sua infanzia all’Enopolio di Arborea come "un mix di uva, mosto e vinaccia".

Piero vuole produrre vini-espressione della sua terra sarda e con questo intento, quotidiamente si impegna, con il minimo intervento in vigna e in cantina, nel rispetto dei processi naturali.

È così che nascono i suoi vini: il carattere del Cannonau, speziato e intenso come l'entroterra della Sardegna, il profumato Vermentino, espressione delle brezze marine che da sempre soffiano sul territorio sardo, e la Vernaccia di Oristano, oro dorato arrivato sull'isola grazie ai Fenici.

Provali adesso, porta in tavola i profumi della Sardegna!

2 vini

per pagina

  • Quartomoro Vermentino Òrriu 2018 Vermentino di Sardegna DOC 

    0.75 l
    Quartomoro Quartomoro Vermentino Òrriu 2018 Vermentino di Sardegna DOC Bianco https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-quartomoro-vermentino-orriu-2017-vermentino-di-sardegna-doc_2.jpg 5115 Il Vermentino Òrriu della cantina Quartomoro nasce nell Alto Campidano–zona Arborea-Marrubiu. La vendemmia avviene manualmente e questo vino bianco sardo affina poi almeno 4 mesi in acciaio. Vermentino sardo dal colore giallo intenso, con vene verdi; al naso ha leggere sfumature speziate e la fragranza del frutto; al palato dona grande volume e buona lunghezza. Ottimo come aperitivo, accompagna ed esalta piatti a base di pesce e verdure.
    Il Vermentino Òrriu della cantina Quartomoro nasce nell Alto Campidano–zona Arborea-Marrubiu. La vendemmia avviene manualmente e questo vino bianco sardo affina poi almeno 4 mesi in acciaio. Vermentino sardo dal colore giallo intenso, con vene verdi; al naso ha leggere sfumature speziate e la fragranza del frutto; al palato dona grande volume e buona lunghezza. Ottimo come aperitivo, accompagna ed esalta piatti a base di pesce e verdure. Vai al vino...
    Abbinamenti: aperitivo, antipasti, primi a base pesce, primi a base carne, carni bianche

    In enoteca: 13,00 €

    su Vino.it: 10,50 €

  • NOVITÀ
    Quartomoro Vernaccia sulle bucce Òrriu  2019 Valle del Tirso IGT

    Quartomoro Vernaccia sulle bucce Òrriu 2019 Valle del Tirso IGT 

    0.75 l
    Quartomoro Quartomoro Vernaccia sulle bucce Òrriu 2019 Valle del Tirso IGT Bianco https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-quartomoro-vernaccia-sulle-bucce-orriu-2017-valle-del-tirso-igt_1_1.jpg 6159 La Vernaccia " sulle bucce" di Quartomoro nasce da vigneti situati nella Valle del Tirso - Alto Oristanese ed è stato premiato come "Vino Cupido" dalla guida dell'Associazione Italiana Sommelier. Questo titolo è conferito ai vini che in degustazione hanno suscitato amore al primo sorso! Il segreto sta nella vinificazione, perché dopo la vendemmia manuale in cassette avviene la vinificazione e fermentazione con macerazione delle bucce, per 36 ore in serbatoio d’acciaio, con lieviti autoctoni a 20°C. Il risultato è un vino bianco sardo dal colore giallo carico, al naso è fragrante da frutti gialli maturi e intenso, al palato è grasso e succosamente strutturato, che a tratti ricorda altri bianchi del Sud affinati in anfora. Il più tipico dei bianchi della zona di Oristano si abbina a ricchi piatti a base di pesce, ma accompagna piacevolmente anche piatti a base di carni bianche e verdure saporite.
    La Vernaccia " sulle bucce" di Quartomoro nasce da vigneti situati nella Valle del Tirso - Alto Oristanese ed è stato premiato come "Vino Cupido" dalla guida dell'Associazione Italiana Sommelier. Questo titolo è conferito ai vini che in degustazione hanno suscitato amore al primo sorso! Il segreto sta nella vinificazione, perché dopo la vendemmia manuale in cassette avviene la vinificazione e fermentazione con macerazione delle bucce, per 36 ore in serbatoio d’acciaio, con lieviti autoctoni a 20°C. Il risultato è un vino bianco sardo dal colore giallo carico, al naso è fragrante da frutti gialli maturi e intenso, al palato è grasso e succosamente strutturato, che a tratti ricorda altri bianchi del Sud affinati in anfora. Il più tipico dei bianchi della zona di Oristano si abbina a ricchi piatti a base di pesce, ma accompagna piacevolmente anche piatti a base di carni bianche e verdure saporite. Vai al vino...
    Abbinamenti: piatti a base di pesce, piatti a base di carni bianche e verdure saporite

    In enoteca: 14,50 €

    su Vino.it: 12,50 €

2 vini

per pagina