Schola Sarmenti: Puglia al top

Schola Sarmenti: Puglia al top

Nerio 2015: questo è il vino entrato a far parte della prestigiosa top 100 di Wine Spectator, e premiato anche pochi giorni fa al Concours Mondial de Bruxelles con la medaglia d'argento.

Un motivo d'orgoglio per l'azienda Schola Sarmenti, che ha scelto la tradizione salentina nei vigneti, con le viti coltivate con l'antico e impegnativo metodo ad alberello, e che incontra l'innovazione nella cantina, che è ad oggi una delle più moderne dell'intera regione, e dove moderne barrique che riposano nei sotterranei di uno stabilimento in pietra leccese dell'800.

Grazie a tecniche moderne e innovative, questa cantina è riuscita a distinguersi, racchiudendo in bottiglia tutta l'intensità e l'armonia di una terra ricca di sole e portandole al mondo. Lasciati sorprendere dalla Puglia al top, provali adesso!

6 vini

per pagina

6 vini

per pagina

Schola Sarmenti: la scelta dei vigneti ad alberello.

La storia di Schola Sarmenti inizia nelle contrade della campagna salentina, dove lo sguardo oltrepassa i muretti a secco fino ad arrivare a perdersi in quelle distese di piccoli alberelli: generazioni di “viti” che riempiono gli occhi, dalle piante più giovani ad esemplari di piante che racchiudono in sé fino a 80 anni di storia.

Il successo di Schola Sarmenti inizia da questa scelta importante: preservare un’antica tecnica di allevamento, quella dell’alberello pugliese. Una tecnica tanto difficile quanto preziosa che ha solo bisogno di mani forti e abili per regalare vini di grande qualità e pregio. Fiano, Negroamaro, Primitivo: questi i nostri vitigni autoctoni, le cui storie si perdono nella notte dei tempi, sincera espressione di una terra amorevole, accarezzata dalla brezza leggera di due mari.

Che ne dici di provarli adesso?

Schola Sarmenti: vini nati nel fresco della pietra leccese.

Tradizione pugliese nei vigneti che si fonde con la modernità nella nuova cantina, ottenuta con un restauro di più di tre anni dell'antico stabilimento dell'ottocento in pietra leccese, che consente il mantenimento di una temperatura naturale costante. Un luogo in cui respirare l’aria di un passato lontano, mentre i profumi del vino e del legno lasciano pregustare il risultato di questo lento riposo: il prossimo futuro.

Vivi l'intensità del Salento, scegli i vini premiati di Schola Sarmenti!