Cantina Tommasi: vini da invecchiamento nati in Valpolicella

Cantina Tommasi: vini da invecchiamento nati in Valpolicella

La storia dell’impresa vitivinicola Tommasi ha più di cento anni: comincia in Veneto, a Verona in Valpolicella nel 1902 quando Giacomo Tommasi decide di acquistare una piccola tentuta di vigne. Da allora, grazie al costante impegno di quattro generazioni è diventata una delle realtà enologiche più coraggiose del panorama italiano.

Ad oggi infatti le sue tenute hanno voluto superare i prestigiosi confini del Veneto aprendo nuove cantine in regioni ad alta vocazione vitivinicola quali la Lombardia nell’eletta zona dell’Oltrepò pavese, la Toscana nelle terre di Montalcino e Maremma, la Puglia nelle rosse e brulle terre di Manduria e la Basilicata a Barile.

Ogni anno l’impresa Tommasi produce più di un milione di bottiglie con un gran numero di etichette raccontando in un solo marchio l’eccezionale varietà di vini che l’Italia può offrire. I vini Tommasi esprimono non solo le straordinarie possibilità dei vini italiani, ma si fa paladina della loro qualità. Considerando la sua produzione di vini rossi veneti è imprescindibile riferirsi all’Amarone Valpolicella Classico, perla della cantina Tommasi nonché uno dei vini rossi più prestigiosi del Veneto; un vino pieno e complesso, ottenuto dall’assemblaggio dei vitigni di più antica tradizione come Corvina, Rondinella, Molinara, Oseleta e Corvignone. Dalle stesse uve nasce un vino rosso sofisticato,il Ripasso Valpolicella Classico Superiore Doc; le sue uve dopo la prima fermentazione, vengono selezionate e fatte fermentare nuovamente, procedimento che dona al vino pienezza, rotondità e profumi stratificati e persistenti.

Sempre in Veneto assieme ai rossi nascono vini bianchi di grande personalità come il Tommasi Lugana, ottenuto dalle uve di Trebbiano di Lugana che regalano col loro affinamento in acciaio un gusto morbido, fresco e da armoniosi profumi fruttati..Con la sua tenuta Caseo in Lombardia, Tommasi offre spumanti di grande eleganza come lo spumante in purezza il Pinot Nero Brut Rosé, dal perlage fine e persistente ottenuto secondo le più tradizionali tecniche di viticoltura come il cordone speronato e guyot classico. La cantina Tommasi, con il podere Casisano in Toscana, produce una delle eccellenze di Montalcino come il Colombaiolo, un Brunello di Montalcino riserva dove le uve di Sangiovese, affinate per quattro anni in botti di rovere di Slavonia, generano un vino di grande finezza, dal gusto complesso e avvolgente e dai sentori di frutta e spezie.

Di altrettanta gentile fragranza sono i vini rossi e bianchi prodotti in Maremma dalle cantine Tommasi Doganella e Poggio al Tufo poste nei territori di Pitigliano e Scansano, zona DOCG del Morellino.Qui nascono vini rossi come l’Alicante in purezza, vellutato e dai profumi di bosco, o il Rompicollo, un assemblaggio di Sangiovese e Cabernet Suavignon, vellutato al palato e dagli intensi sentori di frutta a bacca rossa. Tra i vini bianchi inoltre, impossibile non considerare il vino Doganella Cavaliere, dove il Vermentino e lo Chardonnay si sposano armonicamente dando vita a un vino dal sapore asciutto e di spiccata mineralità. E scendendo sempre più a sud dell’italia, ecco che l’impresa Tommasi conquista anche la puglia e il suo gioiello Manduria producendo nella Masseria Surani vini come l’Heracles e il Dyonisos Riserva, primitivi in purezza di eccezionale corpo dove le note di mora e lampone si mischiano a quelle del caffè e cioccolato. L’ultimo gioiello della famiglia Tommasi è la tenuta Paternoster a Barile in Basilicata, di cui è piacevole occasione gustare il vino Don Anselmo, dove le uve di Aglianico in purezza vengono invecchiate per metà in botte e per metà in barriques e affinate per un anno per regalarci un vino dai piaceri intensi da un ampio bouquet e dal sapore asciutto.

Per questa incredibile varietà di vini ed etichette l’impresa Tommasi si pone senza dubbio come una delle eccellenze del “made in italy” riuscendo a raccontare le atmosfere di un patrimonio di terre diversissime quale è l’Italia.

Scegli se godertelo adesso o tenerlo in cantina per i prossimi 20 anni e goditi tutti i vini della Valpolicella.

1 vini

per pagina

1 vini

per pagina