Pecorino: il bianco così com'è

Pecorino: il bianco così com'è

Il vino Pecorino deriva dal vitigno omonimo diffuso ai confini tra Abruzzo e Marche, un bianco deciso, senza compromessi.

Le origini del suo nome sono legate alla tradizione pastorale delle pecore. Infatti, questa vite sembra legata a doppio nodo con la vita degli ovini: in primis il grappolo di Pecorino, allungato e con due ali di acini, ricorda la testa delle pecore, inoltre matura proprio nel periodo della transumanza ovina, e infine... è sapido e vivace come il sapore del Pecorino!

Considerato a lungo e soprattutto a torto un bianco poco rilevante, il Pecorino ha vissuto negli ultimi decenni una vera rinascita.

Il Pecorino è un vino deciso, non è un vinello che si nasconde dietro a un colore brillante né fa il misterioso con profumi orientali o note speziate. I profumi che lo contraddistinguono sono molto marcati e netti, soprattutto quelli erbacei, dalla menta alla maggiorana, dall'anice alla liquirizia, con anche note fruttate e minerali. Anche al palato è un bianco di carattere, di grande persistenza e struttura ma allo stesso tempo di grande freschezza, succoso e generoso come i suoi grappoli.

Per le sue caratteristiche di struttura e freschezza è perfetto con le crudità di pesce, le ostriche, ma anche piatti arricchiti da erbe aromatiche come arrosto di vitello alle erbe o pasta al pesto, e a piatti complessi e di buona grassezza come taglieri di formaggi, bruschetta con cavolo nero e fonduta di pecorino, e vitello tonnato. Questo bianco di umili origini e dal rapporto qualità prezzo unico può esaltare anche i piatti più ricercati come il salmone con salsa bernese (quella vera!) o la crême brulée ai carciofi! Non ci credi? Mettilo alla prova!

Ci dispiace, questi vini sono esauriti. Vuoi che ti avvisiamo quando torneranno disponibili? Scrivici a servizio.clienti@vino.it