Primitivo

Il Primitivo è uno dei vini pugliesi più diffusi, e su Vino.it potete comprare quelli dei produttori che hanno fatto conoscere la Puglia nel mondo come Leone de Castris e Antinori, con l’azienda Tormaresca.

Ma dove nascono i migliori vini da uve Primitivo? Originario della Dalmazia, questo vitigno ha trovato le condizioni migliori nelle murge tarantine, a Manduria, e si è diffuso, anche se in maniera minore, nel Salento. Il suo nome è legato al fatto che matura precocemente rispetto ad altre uve.

I terreni argillosi battuti dalle brezze marine, la scarsa piovosità, le temperature elevate e le estati lunghe della Puglia contribuiscono a rendere il vino Primitivo ricco e corposo. Proprio per queste sue caratteristiche, in passato era usato come vino da taglio, per dare struttura e sostanza ad altri vini, ma oggi è stato rivalutato e, vinificato in purezza, si può considerare come uno dei gioielli enologici pugliesi.

Il Primitivo di Manduria e il Primitivo del Salento sono rossi fruttati e piacevoli di ciliegia e mirtillo, e che al palato si caratterizzano per l’intensità e il corpo. Sono vini che con l’affinamento in legno diventano ancora più eleganti e si prestano anche ad un breve invecchiamento in cantina.

A tavola, un vino caldo e pieno come il Primitivo si abbina a piatti ricchi di gusto, come formaggi piccanti e salumi al peperoncino, selvaggina e agnello, e naturalmente alle pietanze più gustose della cucina pugliese come le orecchiette al ragù e le braciole di cavallo.

Una curiosità: esiste anche un Primitivo d’oltreoceano, un clone di questo stesso vitigno che è diffuso in California, dove è chiamato Zinfandel o Zin, che nel bicchiere ha caratteristiche simili a quello italiano, così ricco e generoso e che potete trovare nella nostra enoteca online.

Insomma, se amate i sapori decisi e da un vino rosso vi aspettate calore e carattere, il Primitivo è quello giusto per voi.

6 vini

per pagina

6 vini

per pagina