Arianna Occhipinti: non ho paura di niente

Arianna Occhipinti: non ho paura di niente

“Io non ho paura di niente” dice seria Arianna Occhipinti, e subito dopo sorride, con tutto l'entusiasmo della sua giovane età ma con quel fuoco negli occhi di una piccola viticultrice siciliana che ha già affrontato e vinto tante sfide con vini come il Siccagno e il Frappato, premiato con cinque grappoli dalla guida Bibenda.

La storia di Arianna Occhipinti inizia quando, a soli 22 anni, piantato la sua prima vigna in Sicilia, nella provincia, e sfidando i pregiudizi della gente e dei suoi stessi colleghi ha scelto un mestiere maschile, in cui si fatica e ci si sporca le mani.

Oggi, con la sua spontaneità e la sua faccia pulita è diventata la donna simbolo dei vini naturali, quelli in cui il vignaiolo è custode e interviene il meno possibile in vigna e in cantina, vini magari non perfetti alla vista perché non filtrati, ma allo stesso tempo più territoriali e tipici.

Come sono i suoi vini? Sono vini veri, senza fronzoli, con il calore della Sicilia e tutti i suoi contrasti, con un tocco femminile di naturale eleganza. Un esempio? L'SP 68, un rosso fresco, vivace e sbarazzino, come un vento ribelle che soffia tra le fronde e scompiglia i capelli, o come il Frappato, intenso e quasi sanguigno, con un'energia che sembra pulsare nel bicchiere, o infine come il Siccagno, Nero d'Avola caldo e avvolgente come un abbraccio.

Provali adesso: sono vini da godere in buona compagnia, bicchiere dopo bicchiere!

Ci dispiace, questi vini sono esauriti. Vuoi che ti avvisiamo quando torneranno disponibili? Scrivici a servizio.clienti@vino.it