Biondi Santi

Biondi Santi

Ferruccio Biondi Santi è stato il primo a selezionare il Sangiovese Grosso e ottenendone un vino potente, ma con un colore delicato ed elegante: il Brunello. Lui è stato il padre del Brunello e senza di lui il vino italiano più famoso nel mondo non sarebbe esistito.

Il suo impegno continuò con Tancredi, che fece conoscere questo vino nel mondo, e soprattutto con Franco Biondi-Santi, anche lui enologo, tanto che Biondi Santi è ormai sinonimo di Brunello.

«Il mio Sangiovese deve restare con la propria neutralità, che è il suo terroir, e non arricchirsi della tostatura e della vaniglia del legno nuovo» questa la filosofia di Franco Biondi-Santi, in controtendenza rispetto ai Brunelli di stile moderno: un salto indietro di ottanta anni, ma proprio quel ritroso è come la carica della catapulta: fa volare il Brunello oltre, tanto che si può scomodare anche Dante e il suo “non ragioniam di lor, ma guarda e passa”.

Una storia di famiglia che continua con il Brunello Riserva 2011, diventato una rarità in breve tempo, il Brunello 2012 che ha davanti a sé una vita lunga, lunghissima e il Rosso di Montalcino, considerato come un fratello minore del suo Brunello in quanto ottenuto dalle stesse uve del prezioso nettare.

Spedizione in 5 giorni.

3 vini

per pagina

3 vini

per pagina