Brunnenhof Mazzon: il mio Pinot Nero

Brunnenhof Mazzon: il mio Pinot Nero

A Brunnenhof Mazzon, Kurt Rottensteiner ama scherzare su tutto, tranne sul suo Pinot Nero! Dal 1999 ha preso in mano l'azienda di famiglia e ha convertito i vigneti all'agricoltura biologica.

La sua tenuta Brunnenhof è una piccola azienda familiare, situata tra le verdi colline di Mazzon, dove tutto sembra fatto apposta per la coltivazione del Pinot Nero: la cresta di Prato del Re, che al mattino getta ombra su tutta l’area, quindi i raggi del sole ci mettono più tempo a dissipare la frescura notturna, il suolo del Triassico “sabbioso-argilloso” e ricco di minerali, e l’Ora che soffia dal Lago di Garda e regala un gradevole refrigerio soprattutto nei torridi pomeriggi estivi.

A Mazzon il Pinot Nero è una tradizione e lui il suo Pinot Nero lo vuole complesso e strutturato, ecco perché ha deciso di affinarlo in botte grande.

Il suo è un impegno che va avanti giorno dopo giorno, nel manipolare quest’uva delicata e alquanto bizzarra per ottenere alcuni tra i migliori Pinot Nero del Trentino Alto Adige.

Scopri adesso il Pinot Nero nato a Mazzon, goditi i vini rossi di Kurt Rottensteiner e della tenuta Brunnenhof!

1 vini

per pagina

  • Grandissimo Pinot Nero bio della zona più vocata in Alto Adige! Il Pinot Nero Riserva della cantina Brunnenhof viene prodotto su terrazzamenti sopra Mazzon, a 400 mt. di altitudine. Questo Pinot Nero altoatesino é prodotto in piccolissime quantità e affina per circa 18 mesi in legno. Il sentori del legno si sentono ma non sono invadenti e anzi aggiungono a questo rosso complessità e rotondità. Pinot Nero ottimo in abbinamento a piatti tipici della cucina tirolese, come canederli al fegato o cacciagione. Da servore a 16-28°C. Vai al vino...
    Abbinamenti: canederli, gnocchi di patate con fonduta di formaggi, timballo di maccheroni, lepre in umido, spezzatino, polenta e salsiccia, formaggi stagionati

    In enoteca: 38,00 €

    su Vino.it: 29,50 €

1 vini

per pagina