Marchesi Antinori: talento italiano

Marchesi Antinori: talento italiano

1385-2018 La Famiglia Antinori si dedica alla produzione vinicola in Toscana da più di seicento anni da quando nel 1385 Giovanni di Piero Antinori entrò a far parte della corporazione fiorentina dei vinattieri nel 1385. Da allora per questo produttore di vino l’esperienza è stata unita alla voglia di guardare al futuro con progetti e investimenti nuovi, come la nuova avveniristica cantina “Antinori nel Chianti Classico” situata nella zona del Chianti Classico, in via cassia per siena 133, al Bargino, nel comune di San Casciano in val di pesa (Fi), che ha reso questa azienda una delle cantine leader nella produzione dei vini italiani e la più famosa al mondo per quanto riguarda il vino toscano.

In tutta la sua lunga storia, attraverso ventisei generazioni, la famiglia ha sempre gestito direttamente questa attività con scelte innovative e coraggiose nel rispetto per le tradizioni e per il territorio.

Ogni annata, ogni terreno, ogni idea che si voglia mettere in atto è un nuovo inizio, una nuova ricerca di margini qualitativi sempre più elevati. Come ama dire il Marchese Piero, che oggi dirige l'azienda con il supporto delle tre figlie Albiera, Allegra e Alessia: “le antiche radici giocano un ruolo importante nella nostra filosofia, ma non hanno mai inibito il nostro spirito innovativo”. Ecco perché accanto ai grandi classici della Toscana, come il Chianti, il Brunello di Montalcino, il morellino di Scansano, il rosso di montalcino, il vino nobile di montepulciano e il Vin Santo ai vini della Marchesi Antinori si sono uniti vini famosi come il Supertuscan Tignanello.

I vini di questa grande azienda toscana nascono dalle tenute dislocate nelle zone più vocate alla produzione di grandi vini toscani come la Tenuta Tignanello dove viene prodotto il Tignanello Toscana IGT, il primo Sangiovese affinato in barrique, o il Solaia; la Tenuta Guado al Tasso con il Bolgheri Superiore o il Bolgheri Rosato DOC e la Tenuta Badia a Passignano, nata nel cuore del Chianti Classico, culla dei vini rossi toscani, dove nasce il Badia a Passignano Chianti Classico Gran Selezione, uno dei grandi rossi da invecchiamento di questa cantina. Se la Toscana è anche terra di bianchi come la Vernaccia di San Gimignano, l’azienda Antinori si distingue anche nella produzione di diversi tipi di vini bianchi italiani, come il vino Cervaro della Sala, mirabile Chardonnay dai profumi di frutta esotica che ricorda i vini siciliani, e dalla longevità quasi infinita; questa bevanda è un nettare soave, un vero e proprio capolavoro, nato in Umbria nella tenuta del Castello della Sala.

Alle tenute di Toscana e Umbria, patrimonio storico della famiglia Antinori, si sono aggiunti con il tempo investimenti in altre aree vocate per la produzione di vini di qualità sia in Italia come in Piemonte con Prunotto e in Puglia con Tormaresca, sia all'estero, dove si potesse intraprendere un nuovo percorso di valorizzazione di nuovi “terroir” ad alto potenziale vitivinicolo.

Antinori ha profonde radici nel passato ma è l’azienda che più di tutti in Italia riesce a scommettere sul futuro.

14 vini

per pagina

14 vini

per pagina