Carignano del Sulcis: la perla di Sardegna

Carignano del Sulcis: la perla di Sardegna

Il Carignano del Sulcis è uno dei rossi più interessanti e prestigiosi dell ’enologia sarda, grazie all'enologo Giacomo Tachis, che è riuscito a valorizzare questo vitigno autoctono sardo con il Terre Brune, splendido vino della cantina Santadi che annata dopo annata riceve i tre bicchieri dal Gambero Rosso.

Scoprite tutto su questo vino della Sardegna e scegliete il vostro preferito tra quelli delle cantine famose come Santadi e Argiolas ma anche piccoli produttori come U-Tabarka!

Godetevi il vostro Carignano preferito con i piatti a base di agnello, con i formaggi e con i piatti gustosi della cucina casalinga!

6 vini

per pagina

  • -25%
    Argiolas Turriga 2013 Isola dei Nuraghi IGT
    Gambero Rosso: Tre bicchieri
    A.I.S.: Quattro viti
    Il Turriga della cantina Argiolas è sicuramente il vino sardo piu famoso al mondo! Realizzato da Giacomo Tachis per la prima volta nel 1988 selezionando le migliori particelle di Cannonau, Carignano, Bovale e Malvasia nera della Tenuta Turriga in agro di Selegas - Piscina Trigus, a 230 metri s.l.m. Il suolo è calcareo e ciottoloso e il vento proveniente dal mare aiuta la perfetta integrità e maturazione delle uve. La vendemmia manuale avviene in autunno, solitamente ad ottobre e le uve vengono pigiate e fermentate in contenitori di d'acciaio Inox. Il vino matura poi per 24 mesi in barriques nuove di rovere francese e affina ulteriormente per 12 mesi in bottiglia. Nel bicchiere ha un colore colore rosso rubino intenso, ma è al palato che dà il suo meglio, così pieno, complesso, caldo, persistente e profondo come il mare di Sardegna. Il Turriga è pronto a svelarvi la sua anima potente e forte. Un capolavoro enologico, un grande rosso a indicazione geografica tipica isola dei nuraghi con una grandissima storia alle sue spalle. Ottimo in abbinamento a cinghiale in umido, selvaggina da pelo, carni rosse speziate, pecorino sardo stagionato. Che aspettate a comprare il vostro Turriga a prezzo speciale? Vai al vino...
    Abbinamenti: primi a base carne, carne rossa, selvaggina, formaggi stagionati

    In enoteca: 78,00 €

    su Vino.it: 58,50 €

  • Il Korem è un altro fuoriclasse della cantina Argiolas. Prodotto con uve Bovale, Carignano e Cannonau questo vino affina in barriques per 10-12 mesi e poi ulteriormente in bottiglia per circa 6 mesi. Vino rosso sardo vellutato, pieno, armonico, caldo, rotondo, un vino che vi farà sognare i paesaggi incontaminati sardi. Da abbinare a carne alla griglia e in generale a secondi piatti a base di carni rosse. Temperatura di servizio 18°C. Vai al vino...
    Abbinamenti: antipasti, salumi, formaggi stagionati, carne rossa, selvaggina, primi a base carne

    In enoteca: 34,00 €

    su Vino.it: 28,50 €

  • -25%
    Argiolas Costamolino Sardegna DOC
    Edu Enrico produce questo Carignano in purezza nelle campagne che si estendono da Gonnesa a Perdaxius, terra di miniere da sempre. I 10 ettari di vigneti sono coltivati tradizionalmente ad alberello per aumentare la concentrazione di zuccheri e allo stesso tempo riuscire a superare la calura estiva. Carignano artigianale prodotto in poche bottiglie e affinato in acciaio per mantenere le note caratteristiche del Carignano. Rosso sardo ottimo in abbinamento a primi piatti a base di carne. Da servire a 14-16°C. Vai al vino...
    Abbinamenti: arrosti, carni alla griglia, selvaggina, formaggi di media stagionatura

    In enoteca: 24,00 €

    su Vino.it: 18,00 €

  • Carignano in purezza per il Rocca Rubia 2015. Fantastico rapporto qualità/prezzo per un rosso intenso e strutturato che affina in piccoli fusti di rovere francese di I° e II° passaggio per 12 mesi circa. Vaniglia, mirto, cuoio e liquirizia sono gli aromi che troviamo in questo fantastico rosso sardo. Da provare assolutamente con il maialetto arrosto e un pecorino sardo ben stagionato. Vai al vino...
    Abbinamenti: arrosti, carni alla griglia, selvaggina, formaggi di media e lunga stagionatura

    In enoteca: 18,50 €

    su Vino.it: 16,90 €

  • Gambero Rosso: Tre bicchieri
    A.I.S.: Quattro viti
    Insieme al Turriga di Argiolas, il vino di culto sardo premiato anche quest' anno con 3 bicchieri dalla guida del Gambero Rosso! Terre Brune viene prodotto da antichi vigneti del basso Sulcis, allevati ad alberello ancora franco di piede. Carignano con un piccola percentuale di Bovaleddu questo rosso affina in barriques nuove di rovere francese per 18 mesi che gli donano profumi di tabacco e cioccolato. Al palato é ricco, caldo, morbido con note fruttate di un eleganza rara. La mano di Tachis si sente! Vai al vino...
    Abbinamenti: arrosti, carni alla griglia, selvaggina, formaggi di media e lunga stagionatura

    In enoteca: 44,00 €

    su Vino.it: 35,90 €

  • Nella piccola isola di San Pietro, paradiso mediterraneo scelto dai fenicotteri rosa per nidificare, nascono sulla sabbia vigne a piede franco che lottano contro l'aridità e la brezza marina ricca di sale. Il Roussou di U-Tabarka è Carignano del Sulcis in purezza: di carattere e di grande struttura è il perfetto accompagnamento per la selvaggina e per succulenti piatti di carne! Prodotto con uve che praticamente si trovano solo in Sardegna, questo vino rosso sardo ora è nel suo momento migliore per apprezzarne al pieno le caratteristiche. Vai al vino...
    Abbinamenti: selvaggina, salumi, primi a base carne, carne rossa

    In enoteca: 18,00 €

    su Vino.it: 15,90 €

6 vini

per pagina

Carignano del Sulcis: storia, caratteristiche e abbinamenti

L'origine di questo vitigno è incerta, secondo alcuni è arrivato in Sardegna grazie ai Fenici, secondo altri è arrivato più recentemente dalla penisola iberica (il Carignano infatti è detto anche uva di Spagna). Quel che è certo, è che è uno dei pochi vitigni a piede franco ad essere coltivato ancora con il metodo tradizionale ad alberello, ed è probabilmente l'unico in grado di resistere alla forte salsedine che arriva dal mare, al vento di Maestrale e alle scarse precipitazioni, grazie ai terreni sabbiosi in cui affonda le radici in maniera profonda. Le difficoltà che deve incontrare e la forte esposizione solare arricchiscono gli acini di aromi unici, che troviamo nel vino.

Cosa aspettarvi nel bicchiere? Un vino rosso sardo intenso, con un colore quasi impenetrabile, profumi complessi che vanno dalla mora e mirtillo fino alla vaniglia e alla liquirizia, con note potenti di mirto e macchia mediterranea. Un rosso che dà soddisfazione anche al palato, così corposo e ampio ma allo stesso tempo vellutato.

Stappate il vostro Carignano a 18° e servitelo con piatti ricchi a base di carne come lasagne o pasta al ragù, ma anche arrosti, brasati, selvaggina o formaggi a media e luna stagionatura.

Se preferite un vino più leggero, scegliete il Carignano in versione rosé: servitelo fresco con primi a base di pesce o ragù di carne bianca o provatelo con il tonno fresco scottato in padella, vi stupirà!