Vini Bianchi

Approfittane per fare scorta di bianchi per i tuoi aperitivi come Gewürztraminer o Chardonnay, di vini perfetti per il pesce come Vermentino o Verdicchio. Fai scorta di bianchi ideali da bere tutti i giorni dal Trebbiano al Sauvignon o scegli i vini bianchi premiati dalle guide del vino italiano come il Massa Timorasso Costa del Vento o il Pieropan Soave La Rocca!

2 vini

per pagina

  • -25%
    Maixei Vermentino 2018 Riviera Ligure di Ponente DOC

    Maixei Vermentino 2018 Riviera Ligure di Ponente DOC 

    0.75 l
    Maixei Maixei Vermentino 2018 Riviera Ligure di Ponente DOC Bianco https://vino.it/media/catalog/product/m/a/maixei-riviera-ligure-di-ponente-vermentino.png 5327 Il Vermentino di Maixei nasce dalle uve di Vermentino della Riviera Ligure di Ponente raccolte a mano e pressate in modo soffice. Parte dell’uva, prima della classica vinificazione in bianco viene messa a macerare con neve carbonica per qualche ora per accentuare il carattere e la tipicità. Nel bicchiere ha il tipico colore giallo con sfumature verdoline, profumi freschi con spiccate note agrumate, e un sapore equilibrato ed elegante. Il bianco perfetto per i piatti di mare con ingredienti semplici, che sappiano esaltare la materia prima!

    In enoteca: 15,50 €

    su Vino.it: 11,60 €

  • Dallorto Luca Du Nemu Pigato 2018 Riviera Ligure di Ponente DOC 

    0.75 l
    Dallorto Luca Dallorto Luca Du Nemu Pigato 2018 Riviera Ligure di Ponente DOC Bianco https://vino.it/media/catalog/product/v/i/vino-dallorto-luca-du-nemu-pigato-2016-riviera-ligure-di-ponente-doc_1_1.jpg 5432 Il latino "Picata vitis-picatum vinum" e il dialettale "pighe", queste le due origini più accreditate per il nome Pigato. Picata vitis-picatum vinum prenderebbe origine dalla consuetudine degli antichi Liguri di aggiungere sostanze resinose ai mosti e ai vini mentre le "pighe" in dialetto sono le macchie rosa che compaiono sugli acini del Pigato a maturità. Qualunque sia la vera origine del nome, è indubbio un profondo ed antico legame tra il Pigato e la Liguria, unica regione dove viene allevato. Il vino Pigato di Dallorto Luca è un bianco secco di colore giallo paglierino con riflessi lievemente verdognoli. Al naso è ricco, intenso con note fruttate che ricordano la pera e la mela. Al palato si presenta con una buona struttura sostenuta da un'ottima acidità. E' un vino adatto ad un aperitivo fronte mare e con la sua freschezza si sposa bene con piatti di pesce fresco, molluschi e crostacei. da servire a 8-10°C

    In enoteca: 18,00 €

    su Vino.it: 14,90 €

2 vini

per pagina

Come si fa il vino bianco.

Si possono produrre vini bianchi secchi sia da uve nere che da uve bianche ma, vinificando uve nere “ in bianco”, è molto importante che la pressatura e la separazione del mosto dalle bucce sia il più veloce possibile, in modo che le bucce non facciano in tempo a cedere colore al mosto.

Nella vinificazione in bianco le uve bianche una volta effettuata la vendemmia , vengono trasportate in cantina , diraspate e pressate e il mosto separato senza nessuna macerazione o con una breve macerazione. Alle volte però, si pigiano le uve facendole poi macerare con le bucce a bassa temperatura (la cosiddetta criomacerazione) per un periodo più o meno lungo. In questo modo si possono ottenere vini più ricchi e morbidi.

A questo fase segue la chiarifica del bianco prodotto, che può essere fatta facendo riposare il mosto, per raffreddamento, centrifugazione o filtrazione.

La fermentazione inizia o immettendo lievito selezionato nel mosto oppure spontaneamente, con i lieviti indigeni presenti nell’uva. Per mantenere i profumi, la finezza e la freschezza dei vini bianchi la fermentazione viene fatta a temperature inferiori rispetto alla vinificazione in rosso, generalmente attorno ai 18°C. In questo processo lo zucchero viene trasformato in alcool etilico, anidride carbonica e altri prodotti secondari.

Per ottenere un vino fresco e vivace, da bere giovane, si evita la fermentazione malolattica, imbottigliando presto, previa filtrazione e stabilizzazione. Ai vini più complessi , affinati o fermentati in legno, l’imbottigliamento avviene solo dopo diversi mesi passati in botte.

Tra tanti vini siete indecisi su cosa scegliere? Nessun problema: potete decidere in base al vitigno, ai premi ricevuti, dai Grappoli di Bibenda ai Bicchieri del Gambero Rosso, alle caratteristiche, dal fruttato al minerale, o in base alla regione di produzione, dalla Sicilia al Friuli. Se preferite scoprite di più sui vitigni a bacca bianca più famosi d’Italia come il Verdicchio dei Castelli di Jesi, la Vernaccia di San Gimignano, il Sauvignon Blanc o il Tocai Friulano! E se i vini bianchi italiani non vi bastano, scegliete i Riesling Tedeschi o i Sauvignon della Nuova Zelanda e degli Stati Uniti!

Come si degusta il vino bianco.

Innanzi tutto occorre decidere se stappare subito la bottiglia o se far invecchiare il vostro vino bianco. Se volete cedere subito al loro fascino, ai loro profumi di erbe aromatiche, pietra focaia o alle loro note di frutta esotica allora servite il vostro bianco alla giusta temperatura: 6-8° per un bianco giovane e 8-10° per uno più morbido e strutturato. Se invece si tratta di un orange wine, allora potete anche servirlo alla temperatura dei rossi! Ma cantine come Terlano (che da anni produce vino bianco da invecchiamento di altissimo livello) ci insegnano che è possibile affinare i bianchi in cantina, e sapranno regalarvi emozioni. Non ci credete? Siamo sicuri che grandi vini come il miglior vino bianco secco dell'Alto Adige, il Pinot Bianco Vorberg di Terlano, il Lugana Brolettino di Ca’ dei Frati (dalle uve del vitigno autoctono Turbiana) e il Cervaro della Sala vi faranno cambiare idea.


Come abbinare il vino bianco.

I vini bianchi secchi sapranno sorprendervi anche a tavola e non solo per il loro colore giallo paglierino. Molti di questi sono perfetti per l’aperitivo, come il Muller Thurgau, il Sauvignon e il Kerner altoatesino. Inoltre, non c’è dubbio che i vini bianchi perfetti con il pesce sono moltissimi, come il Verdicchio, il Vermentino e i vini bianchi campani più famosi: Fiano di Avellino e Greco di Tufo.

Vi suggeriamo però di provare anche quello con i formaggi, magari freschi e ricchi di latte come la gustosa mozzarella di bufala, o con i formaggi a crosta fiorita a pasta molle (come il Camembert, divino con lo Chardonnay affinato in legno!). Sono perfetti ovviamente anche con le carni bianche, come le classiche scaloppine.

Se amate il tartufo, provate ad abbinare i profumi particolari e minerali del Riesling della Mosella: vi aspetta una vera sinfonia per il palato. Se poi siete amanti della cucina asiatica il vino migliore è il vino bianco aromatico dell'Alto Adige per eccellenza: il Gewurztraminer!


Vini bianchi: prezzi e offerte

Ogni settimana troverete delle etichette selezionate a prezzo speciale in questa sezione e in quella dedicata alle offerte, potrete poi dare un’occhiata a quelle con il miglior rapporto qualità prezzo, o se preferite iscrivendovi alla newsletter riceverete promozioni e coupon su vini bianchi pregiati.